Il presidente Marletta: “Il nostro lavoro va avanti, continuiamo a crescere”.

Rilancio sportivo, progetto sociale sul territorio di Librino, collaborazioni importanti nel contesto siciliano. La mission del Catania calcio a 5 che stamattina ha presentato le nuove maglie, firmate Max, nuovo sponsor tecnico dei rossazzurri presso la sede dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione di via Leucatia è chiara.

maglieUn progetto lungimirante e nobile quello del presidente Antonio Marletta, che in conferenza stampa con l’assessore allo sport, Valentina Scialfa, il presidente dell’Associazione Primavera, Ernesto Calogero, il vice presidente della società etnea, Francesco Tardo, il capo della Divisione Calcio a 5, Pietro Ranno e l’amministratore delegato di Max, Claudio Nocita, ha illustrato i programmi per la prossima stagione, mettendo l’accento sulle finalità sociali del proprio operato.

“Un lavoro che continua nel tempo, non ci fermiamo – ha dichiarato il numero uno rossazzurro – Coadiuvati dall’Associazione Primavera e più specificatamente dalla persona di Ernesto Calogero che ne è il presidente cerchiamo di operare sul territorio di Librino per togliere quanti più giovani possibili dalla strada e inserirli nel mondo del Calcio a 5. Sperando di essere assistiti dalle istituzioni sui temi caldi come quello degli impianti sportivi, che creano non pochi disagi alle società sportive catanesi, puntiamo a fare cose importanti per rilanciare un territorio che per diversi motivi vive un momento particolarmente difficile.

Sono particolarmente felice – continua Marletta – di presentare il nuovo sponsor tecnico che per i prossimi 3 anni ci accompagnerà. Max, che opera nel nostro territorio (Lentini) è un altro tassello del puzzle Catania calcio a 5”.

marlnocValentina Scialfa ha accolto con grande entusiasmo l’invito della società rossazzurra. “Quella del presidente Marletta è una società sana e operaia, di quelle che aiuta l’amministrazione con il suo operato. Instancabile il lavoro del club sul territorio di Librino negli anni. Sono sempre pronta a dare una mano e a sostenere i progetti che vengono portati avanti. Un obiettivo primario del Comune, così come per il Catania calcio a 5, è il rilancio dei quartieri disagiati. Sugli impianti sportivi voglio essere chiara: abbiamo da poco firmato un provvedimento per l’esternalizzazione della gestione degli impianti, tra cui il Palanitta. Quando entrerà in vigore chiunque vorrà potrà intervenire economicamente per gestire al meglio i Palazzetti”.

 

Scrivi