CATANIA – Dichiarazione di Luca Cangemi responsabile nazionale scuola e Fabio Rapisarda segretario della federazione catanese del Partito Comunista Italiano: “La scuola catanese continua a perdere pezzi e li perde in particolare in quei quartieri, dove più necessaria è la sua presenza- hanno dichiarato Luca Cangemi responsabile nazionale scuola e Fabio Rapisarda segretario della federazione catanese del PCI.

Nel mese scorso il dirigente scolastico della Diaz-Manzoni ha comunicato ai genitori che le classi del plesso che ospita la scuola media dell’istituto comprensivo saranno spostate entro dicembre alla scuola Vespucci, in zona stazione centrale, quindi a più di un chilometro dalla sede attuale. La motivazione sarebbe una relazione dei vigili del fuoco che nel 2014 hanno considerato il plesso non sicuro.

Il PCI condivide l’idea che si debba intervenire subito per mettere in sicurezza il plesso e garantire l’incolumità fisica di alunni, docenti e operatori scolastici ma ritiene assolutamente necessario che il Comune di Catania individui, per i tempi della messa in sicurezza dell’edificio, una struttura all’interno del quartiere riducendo al minimo i disagi per genitori e alunni.

In una città come Catania, con un’elevata dispersione scolastica, specchio di un grave disagio sociale non si può rinunciare alla presenza dell’unica scuola in una vasta area popolare. E’ necessario dunque che la Manzoni resti sia nell’immediato sia in futuro nel quartiere Antico Corso e che anzi venga messa nelle condizioni di poter svolgere adeguatamente il suo compito-hanno concluso Cangemi e Rapisarda.


-- SCARICA IL PDF DI: Catania, Cangemi e Rapisarda (PCI): "La scuola Manzoni non deve chiudere" --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata