CATANIA – Il direttore marittimo della Sicilia Orientale e capo del Compartimento Marittimo di Catania Domenico De Michele è stato promosso, con decorrenza assoluta 30 dicembre 2014, al grado di Ammiraglio Ispettore del Corpo delle Capitanerie di Porto (equivalente ad Ammiraglio di Divisione) evento mai verificatosi nella Sicilia Orientale.
Nato a Messina il 13.01.1952, l’ammiraglio De Michele dopo la maturità classica ha conseguito la laurea in Scienze politiche con indirizzo politico internazionale presso l’Università della città dello Stretto e la specializzazione in Tecnica dei Trasporti Marittimi presso l’Università La Sapienza di Roma.
All’Accademia Navale di Livorno ha partecipato all’iter formativo previsto per gli ufficiali del Corpo delle Capitanerie di porto, conseguendo la qualifica di Capo Corso, per ricoprire, successivamenGuardia Costierate, nelle varie sedi di destinazione l’incarico di capo sezione demanio, direttore del lavoro portuale, capo sezione tecnica/sicurezza della navigazione.
Dal 1980 al 1987 ha fatto parte delle Commissioni d’inchieste formali sui sinistri marittimi presso la Direzione Marittima di Reggio Calabria.
Ha partecipato come docente al Master universitario di II livello in “Organizzazione dei trasporti nelle autorità portuali e marittime” istituito presso l’Università degli Studi di Messina.
L’ammiraglio De Michele, nella sua lunga e prestigiosa carriera ha ricopreto i più alti incarichi di comando ed è insignito delle onorificenze di Ufficiale dell’Ordine “al Merito della Repubblica Italiana”, Medaglia Mauriziana, Medaglia al Merito di Lungo Comando. E’ sposato con la signora Teresa e ha un figlio di 21 anni.
La direzione della Guardia Costiera etnea dell’Ammiraglio De Michele  in questi anni si è contraddistinta per aver registrato risultati di eccellenza qualitativa. La Direzione Marittima di Catania, in ambito nazionale, è l’unica ad avere tutte le componenti del Corpo: il Reparto Supporto Navale con la Squadriglia dei Pattugliatori d’Altura, il Nucleo Sommozzatori e la Base Aeromobili con sede presso l’aeroporto di Fontanarossa, che sono a supporto anche delle altre Direzioni Marittime.
Molteplici sono stati i riconoscimenti nazionali ed internazionali ottenuti nel periodo di Comando dell’ Ammiraglio De Michele, tra gli altri: il premio consegnato dall’EMSA (European Maritime Safety Agency) quale miglior Direzione Marittima per l’attività di controllo per la sicurezza delle navi effettuata dal personale PSC (Port State Control) ed il riconoscimento, nel 2013, di Legambiente per l’attività a tutela dell’ambiente marino.
Con la promozione conseguita l’Ammiraglio De Michele ha raggiunto i vertici ed il massimo grado previsto per il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera che conta, nel suo organico, un totale di soli tre Ammiragli Ispettori.

S.R.

Scrivi