CATANIA – Dopo la rissa nella trequarti del Catania per un fallo di Di Cecco su Cunzi, Bergamelli (inspiegabilmente) e Prestia vengono espulsi. Consueto sottofondo di fischi all’indirizzo del calciatore giallorosso che prima di entrare nel tunnel rivolto un gestaccio ai tifosi della tribuna A e grida “Forza Palermo!”.  I fischi diventano una valanga. Giuseppe Prestia è palermitano ed è cresciuto nelle giovanili rosanero.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi