CATANIA – Il 4 e 5 ottobre musica live, esposizioni artistiche, impegno civile e molto altro ancora, per il primo compleanno del centrocontemporaneo, progetto di rigenerazione urbana di un’area del centro storico del capoluogo di provincia, in specifico quella delimitata dalle vie Paternò, Montesano, San Michele, Carcaci, dal largo Colosi e da piazza Manganelli.

 L’iniziativa di questo comitato spontaneo nasce dall’incontro di molteplici protagonisti della città (residenti, artisti, galleristi, giornalisti, operatori culturali, associazioni, ristoratori, commercianti) e fin da subito ha tratto la sua linfa proprio dal fertile humus della profonda condivisione di un progetto comunitario. Ognuno è stato coinvolto mettendo a servizio della città le proprie competenze, con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita, in termini economici, sociali e ambientali, di quel determinato segmento urbano, unico dal punto di vista architettonico, nonché da quello economico-sociale (per la varietà di tipologie di residenti, per il numero e la qualità di botteghe legate ad attività d’arte, artigianato di qualità, ristorazione biologica e a kmzero).

 Ogni mese centrocontemporaneo dà vita ad un momento di incontro, condivisione sociale e culturale, per rilanciare il centro storico ed in questa occasione la zona interessata viene liberata dal caotico traffico cittadino, coinvolgendo i suoi abitanti, i media, gli artisti, i creativi e ruotando intorno a tre cardini: Agorà – Più spazio alla città!, la piazza come luogo d’incontro; Bio al centro, mercatino di prodotti agricoli a kmzero; Creativemarket, artigianato locale attento al riciclo ed al riuso creativo dei materiali.

In occasione di questo primo compleanno, tante le iniziative e gli appuntamenti con artigianato, laboratori teatrali, incontri culturali, riflessioni su temi attuali ed una particolare attenzione alla solidarietà. L’iniziativa è anche il frutto di una sinergica collaborazione tra i movimenti e le associazioni che innervano il tessuto cittadino catanese, operando proprio per il bene del territorio: CAR Pooling Catania, Lungomare liberato, Etna Freebike, Salvaiciclisti CT, Ruote libere, Rifiuti zero e CittàInsieme. Non solo un compleanno, bensì anche l’occasione per poter fare un bilancio dopo un anno di attività che serva da punto di partenza per i prossimi anni.

Il comitato ha promosso una raccolta firme a sostegno dell’istanza indirizzata al sindaco di Catania, per la creazione di una zona a traffico limitato o un’Area Ambientale nell’area interessata dal progetto, al fine di riscoprire e rendere nuovamente fruibili nella loro interezza questi luoghi così ricchi di storia e di bellezza.

 Antonella Di Gregorio

Scrivi