VARESE – Sarà una Pasqua più serena per l’ambiente rossazzurro dopo la roboante vittoria che gli etnei ottengono contro il Varese. Un 3-0 importante che consegna al Catania la prima vittoria esterna del campionato, a distanza di quasi un anno dall’ultimo successo in trasferta ottenuto contro il Bologna, nell’amaro incontro che ha segnato la retrocessione in Serie B dei siciliani.

Al Franco Ossola un Varese frustrato da condizioni societarie difficili e da assenze fondamentali in organico regge per quasi 40 minuti, poi il crollo con i tifosi della squadra casalinga duri nella contestazione.

Nel Catania, Marcolin manda ancora una volta in campo Terracciano, con Gillet non al meglio della condizione spedito in tribuna. In attacco tocca a Castro presidiare la trequarti offensiva al posto dello squalificato Rosina. Sono i biancorossi a partire meglio, controllando il gioco ma non producendo occasioni realmente pericolose. Rossazzurri avanti al 37′. Ottima manovra offensiva: Sciaudone mette in mezzo, Castro allunga per Maniero che in anticipo sugli avversari supera Perucchini per l’1-0. La gara, fino a quel momento soporifera, si accende a favore degli ospiti che poco prima della fine della prima frazione trovano anche il raddoppio, a conclusione di un’azione dei tre tenori offensivi. Maniero tocca di testa, Calaiò allunga e Castro insacca.

Nella ripresa, al 54′, grossa ingenuità di Odjer che si fa espellere per doppia ammonizione. La partita potrebbe essere riaperta dal Varese ma viene invece chiusa dai rossazzurri, che con una gran conclusione dalla distanza di Calaiò chiude i giochi al 64′. Per l’arciere sono 17 i goal in questa stagione. Al fischio finale un gran sospiro di sollievo e un grosso peso in meno sul groppone per tutto il gruppo etneo.

Il Catania trova la seconda vittoria consecutiva dopo l’1-0 sull’Avellino. Scossa importante in classifica, anche se il lavoro da fare è ancora tanto. Iniezione di fiducia per la squadra, in vista del derby siciliano contro il Trapani della prossima settimana. Sarà una gara fondamentale più per i rossazzurri che per i granata, lo spettacolo è comunque assicurato.

VARESE-CATANIA 0-3

MARCATORI: 38′ Maniero, 44′ Castro, 54′ Calaiò

VARESE (4-2-3-1): 1 Perucchini; 13 Fiamozzi, 5 Borghese, 14 Rossi, 2 Luoni; 21 Barberis (dal 55′ Falcone), 28 Capezzi; 24 Zecchin (dal 78′ Cristiano), 15 Osuji,  30 Culina; 17 Kurtisi (dal 43′ Forte). A disposizione: 22 Birighitti, 25 Simic, 3 De Vito,  32 Jakimovski, 18 Capello. Allenatore: Bettinelli

CATANIA (4-3-3): 22 Terracciano; 18 Del Prete (dal 88′ Belmonte), 45 Ceccarelli, 5 Schiavi, 43 Mazzotta; 44 Sciaudone, 21 Rinaudo, 39 Odjer; 19 Castro (dal 56′ Escalante), 9 Calaiò, 7 Maniero (dal 85′ Jankovic). A disposizione: 12 Ficara, 26 Belmonte, 24 Capuano, 28 Parisi, 25 Piermarteri, 14 Barisic, 34 Rossetti.  Allenatore: Marcolin

ARBITRO: Manganiello della sezione A.I.A. di Pinerolo

AMMONITI: Rinaudo, Odjer, Fiamozzi

ESPULSO: 53′ Odjer

Scrivi