Catania. Il “caso Leonardo Da Vinci” che lascia orfane le mamme

CATANIA – Un bilancio economico disastroso. Falle impossibili da colmare, lacune insanabili. C’è mistero dietro la decisione di chiudere alla fine dell’anno scolastico l’istituto “Leonardo Da Vinci”, ma sembrano essere questi i pilastri portanti della disfatta. Perché a quanto pare non basano fama e prestigio a tener in piedi quello che da molti è stato definito “un pezzo della storia di Catania”. E c’è sgomento e delusione tra i genitori degli alunni che a fine anno verranno “sfrattati” dalla scuola certosinamente scelta da mamma e papà. Sgomento e delusione per la decisione e per le modalità di comunicazione. Non una riunione, nè un proclamo ufficiale, nessun fazzoletto per consolare. Solo un messaggio, freddo e  lapidario, in cui veniva annunciata la fine di un’epoca. Quella di chi dentro il Leonardo c’è cresciuto, ha studiato, e si è sentito parte dell’elite catanese. Non si capacitano le mamme, spogliate del loro status simbol, e non si capacitano i papà, che dovranno rinunciare a quella che era una struttura d’avanguardia. Al di là della satira di costume, la città dice davvero addio ad un pezzo di storia, e in attesa di nuovi risvolti non ci resta che rimaner con l’amaro in bocca..

Nicoletta Castiglione

 

 


-- SCARICA IL PDF DI: Catania, chiude il "Leonardo da Vinci" --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata