CATANIA – Sono state tutte prosciugate le tombe terrane dell’area del quadrante San Francesco D’Assisi del Cimitero di Catania che due giorni fa erano state improvvisamente inondate dall’acqua. L’assessore ai Servizi cimiteriali Rosario D’Agata ha seguito i lavori coordinati, ciascuno per la propria competenza, dal Dirigente del Servizio Ecologia Salvo Cocina, dal direttore del Cimitero Fabrizio D’Emilio, dall’ing. Salvo Ferracane del Servizio Manutenzioni. Presenti anche il presidente della Multiservizi Michele Giorgianni e il geom. Rosario Marino della squadra interventi speciali dello staff del Sindaco.
Non sono state ancora accertate con sicurezza le cause dell’inconsueto fenomeno, originato probabilmente da un innalzamento della falda acquifera legata alle abbondantissime piogge di questo periodo. Lo stesso fenomeno, peraltro si è verificato anche in altre parti della città e dei Comuni limitrofi. Lunedì dunque i lavori proseguiranno intanto per stabilire con esattezza le cause dell’allagamento e poi per eventuali interventi di perfezionamento.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi