di Katya Maugeri

Quest’anno ricorre il centenario della Grande guerra, molte le iniziative che intendono ricordare l’eroismo e il sacrificio dei soldati e della cittadinanza. Anche Catania ha contribuito al ricordo, allestendo una mostra storica intitolata “la Grande guerra”, con del materiale didattico-espositivo predisposto dall’Esercito e riproposto nel cuore di tutte le province italiane. Il Prefetto di Catania, Maria Guia Federico, ne ha promosso la realizzazione nella cornice dell’ex convento dei Minoriti sede del Palazzo del Governo. L’allestimento, arricchito  dall’esposizione di due automezzi tattici, un VTLM Lince ed un VBL Puma, messi a disposizione dal 62° Reggimento Fanteria “Sicilia”.
La mostra, dal 12 al 18 febbraio ha ospitato, inoltre, la visita di molte scolaresche.
Durante l’esposizione un personale qualificato dell’Esercito ha guidato il pubblico attraverso la narrazione di diciotto pagine di storia che testimoniano non solo il sacrificio dei nostri soldati che hanno partecipato alle operazioni belliche, ma anche i volti della gente comune e le difficoltà di interi nuclei familiari che hanno vissuto quel delicatissimo e travagliato periodo storico.
L’iniziativa, che fa parte dei numerosi eventi connessi alla commemorazione del centenario della prima guerra mondiale, nasce dall’intento di promuovere, interessare e informare i cittadini, in particolar modo, le famiglie e le scuole, per rendere vivo e mai inutile il sacrificio di eroi morti per la patria.

 

K.M.

A proposito dell'autore

Determinata. Umorale. Contraddittoria. Parlare di me? Servirebbe un’altra me per farlo. Riesco ad analizzare, esaminare varie tematiche senza alcun timore, ma alla richiesta autoreferenziale, ecco la Maugeri impreparata! Caos. Ed è proprio in questo caos che trovo ciò che mi identifica, trovo stimolante tutto ciò che gli altri, per superficialità, ritengono marginale, amo trovare e curarne i dettagli. Credo che trattenere i pensieri e sentirli dibattere nella mia mente sia l’essenza della mia “devozione”. Amo scrivere, serve scriverlo?

Post correlati

Scrivi