La Commissione toponomastica della città di Catania, nella sua prima riunione, svoltasi nella Sala Giunta di Palazzo degli elefanti, ha deciso di intitolare l’attuale piazzale Asia al giudice Rocco Chinnici, di cui ricorre oggi il 31° anniversario dell’uccisione, a Palermo, con un’autobomba piazzata sotto la sua casa, in via Pipitone Federico a Palermo.
“Il fatto – ha sottolineato il sindaco di CataniaEnzo Bianco, presidente della Commissione – che ci siamo riuniti per la prima volta per prendere la decisione di onorare la memoria del ‘giudice buono’ Rocco Chinnici, capo dell’ufficio Istruzione e ideatore del pool antimafia a Palermo, ha per noi un alto valore simbolico. Una città cresce sotto il profilo civile anche adottando atti come questo, che rappresentano una sfida aperta a quelle forze criminali che pretenderebbero di controllare il territorio”.
Il Sindaco ha ricordato che il Movimento CinqueStelle aveva presentato una petizione, firmata da centinaia di cittadini, per l’intitolazione di una strada al Magistrato. Nel corso della riunione – alla quale eranopresenti o consiglieri comunali eletti dall’Assemblea cittadina Sebastiano Anastasi, Giovanni Marletta e Nino Vullo,  e i professori Antonio Di Grado e Lina Scalisi, nominati dal Sindaco con un altro cattedratico, Enrico Iachello oggi assente – è stato deciso inoltre di intitolare la piazzetta tra via delle Ondine e via Plaia ai Caduti dei Vigili del fuoco e di dar seguito alle procedure cominciate dalla precedente Commissione toponomastica per intitolare l’attuale piazza Spirito Santo all’attore Turi Ferro.
Della commissione fa parte, senza diritto al voto,anche il Direttore dei Servizi Demografici, Roberto Politano.

Scrivi