CATANIA – Il parcheggio scambiatore di San Giovanni Galermo è in preda al degrado, e rischia di non poter essere più recuperato. A lanciare l’allarme è il vice presidente della municipalità di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo” Giuseppe Zingale, che chiede all’amministrazione comunale un intervento urgente.

parcheggio san giovanni galermo (1)“Inaugurato nel 2007 con lo scopo di snellire il traffico, il parcheggio non è mai stato aperto ufficialmente per mancanza dei necessari collaudi”, fa notare Zingale. “Secondo i progetti iniziali, i pendolari provenienti dai paesi dell’hinterland etneo avrebbero parcheggiato qui la propria vettura e, successivamente, raggiunto il centro di Catania utilizzando i mezzi pubblici. Ma adesso a regnare sono la sporcizia, il vandalismo e l’abbandono”. Con centinaia di stalli al suo interno, il parcheggio rappresenta anche un’area di raccolta in caso di terremoto, ed è comunque utilizzato per la sosta delle auto dai sangiovannesi e non solo.

Già in passato, il precedente Consiglio municipale aveva avviato alcune iniziative per restituire l’impianto ai cittadini, abbellendolo ad esempio con murales creati da artisti di strada. Ora si attende una ristrutturazione radicale, considerando l’importanza dell’area per la viabilità tra via San Giovanni Battista, largo Abbeveratoio e l’uscita della tangenziale Nord-Ovest.

 

Scrivi