CATANIA – Trasferire gli uffici Tarsu al piano terra di Palazzo dei Chierici. È la soluzione (a costo zero) lanciata dal consigliere comunale Maurizio Mirenda per ovviare al disagio di decine di utenti, impossibilitati a raggiungere la sede della Ragioneria.

foto3“Ho raccolto decine di segnalazioni – spiega Mirenda – da parte di cittadini, soprattutto anziani e diversamente abili, che non possono accedere agli uffici della Tarsu. Un impedimento dovuto al fatto che, all’interno di un edificio antico come Palazzo dei Chierici, non ci sono ascensori o scivole ma solo ripide scalinate. In particolare, chi è costretto a vivere su una sedia a rotelle dev’essere accompagnato da un normodotato che si prenda carico della sua cartella”.

Da qui la richiesta – rivolta all’amministrazione comunale – di risolvere al più presto il problema, evitando ulteriori difficoltà ai contribuenti.

Scrivi