Andrea Finocchiaro: «Ripartiamo dalla Sicilia per riaffermare la cucina del Made in Italy»
Dal 15 al 18 novembre in occasione di Rhs, l’associazione Ristoworld Italy con sede a Catania, presenta il 3° concorso internazionale di cucina presso il cantiere fieristico Etnapolis di Belpasso.
Cucina calda, cucina artistica, intaglio vegetale, zucchero, formaggio, pane, margarina e cioccolato. E ancora il campionato mondiale di pizzeria e cake design con l’esposizione della torta vincitrice al Sigep di Rimini.
Questo ed altro ancora in programma martedì 18 novembre con cuochi, pasticceri, pizzaioli e scuole alberghiere provenienti da tutta Italia che si sfideranno a colpi di tradizione, innovazione, qualità e tanta sana competizione: a vegliare sulle diverse gara le giurie tecniche con professionisti e docenti delle scuole alberghiere in un clima comunque di grande crescita com’è nello stile di Ristoworld.
«Ci divertiremo e presenteremo alcune delle novità in campo enogastronomico – commenta il giovane cuoco Andrea Finocchiaro – presidente di Ristoworld Italia – e lo faremo grazie alla partecipazione di professionisti delle ristorazione provenienti da tutta Italia. E’ un momento molto importante perché concentra le attenzioni della cucina che conta sulla Sicilia: a differenza di altre associazioni che tendono a polarizzare le attenzioni solo al nord Italia, Ristoworld da sempre punta sulle regioni, su tutte le regioni d’Italia. Nel 2014 ad esempio, abbiamo già organizzato una grossa manifestazione in Lombardia e una in Puglia ed oggi tocca alla Sicilia».
Mercoledì 19 novembre, invece, con inizio alle 15 presso il Castello di Motta S. Anastasia, avrà luogo il convegno sulla Cucina Mediterranea, alimentazione e salute al quale parteciperanno medici, tecnologi della ristorazione, chef, giornalisti e food blogger. A seguire le premiazioni Ofelia, particolari riconoscimenti per gli iscritti a Ristoworld e il conferimento di alcune onorificenza di Casa Cernetic.
Ma ci sarà spazio anche per la presentazione di un progetto che vede Ristoworld in partnership con altre realtà associative italiane per un progetto che ha già ricevuto l’approvazione del comitato Expo: si tratta di una pubblicazione che raccoglierà fiabe, poesie e ricette nell’ottica di una educazione alimentare quanto più completa possibile per prevenire alcuni comportamenti sbagliati nella alimentazione dei più piccoli che potrebbero portare con gli anni a conseguenze negative.
«Puntiamo molto sulla formazione – conclude lo chef Finocchiaro – ed è per questo che nei giorni di Rhs abbiamo fornito i docenti per alcuni approfondimenti pratico-teorici che hanno riguardato diversi aspetti professionali del nostro mestiere di ristoratori. Sappiamo che il Made in Sicily e il Made in Italy è nelle mani di quanti lavorano bene: noi di Ristoworld ci crediamo e lavoriamo per rappresentare al top nel mondo il nostro tricolore».

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi