di Graziella Nicolosi

CATANIA – “Festa di primavera”: è stata denominata così l’iniziativa “Lungomare liberato” che si svolgerà domattina a Catania. La manifestazione, che si tiene una volta al mese, coincide stavolta con l’arrivo della bella stagione, e per questo sono tanti gli appuntamenti a tema previsti dall’amministrazione comunale catanese con l’ausilio delle numerose associazioni che da tempo collaborano al progetto.

In realtà nei giorni scorsi la Giunta Bianco aveva paventato la possibilità di una duplice chiusura al traffico del Lungomare catanese, non solo nella giornata di domenica ma anche nel pomeriggio di sabato; le cattive previsioni meteo per oggi (in realtà poi ridimensionate) avevano però fatto desistere l’amministrazione da questo proposito. Probabilmente a provocare il “dietrofront” sono state anche le dure proteste di Confcommercio che, in una nota, aveva lamentato di non essere stata consultata in vista dell’iniziativa. “La decisione di chiudere il Lungomare anche nella giornata di sabato –aveva affermato Dario Pistorio, presidente provinciale FIPE Confcommercio – è stata presa come al solito senza alcuna concertazione e confronto con le esigenze dei commercianti delle vie coinvolte. Il disagio si rifletterà sul traffico di tutta la zona, sia sul flusso veicolare in entrata in città dal Porto che confluisce verso viale Africa, sia sul traffico che da corso Italia converge verso Piazza Europa. E la zona di Picanello non potrà sostenere il traffico deviato verso nord”.

L’assessore alla Viabilità Rosario D’Agata, da parte sua, aveva bollato la nota come una “posizione di retroguardia che fa malissimo alla città, alla salute dei cittadini e soprattutto agli stessi commercianti”.

Rientrata (almeno per il momento) la polemica, resta quindi la chiusura domenicale del Lungomare da piazza Europa a piazza  Mancini Battaglia. Domani, dalle 10 alle 20, l’area rimarrà chiusa al traffico con i Vigili urbani a  sorvegliare i varchi. Le auto parcheggiate, anche correttamente,  nell’area chiusa al traffico, dovranno lasciarla entro le 9, poi saranno rimosse. Come al solito si potrà raggiungere il  Lungomare gratuitamente grazie ai bus dell’Amt parcheggiando l’auto  nella zona di viale Raffaello Sanzio. All’interno della zona chiusa al  traffico funzionerà un trenino turistico e l’accesso al Lungomare sarà  consentito solo ai veicoli autorizzati, ossia quelli dei residenti, dei  disabili, di chi è ospite o deve raggiungere gli alberghi, e di chi è in  possesso dei pass perché proprietario o lavoratore in esercizi della  zona.

Tante le iniziative organizzate dalle associazioni che hanno aderito a “Lungomare liberato”.

Ci sarà il Pop  Up Market Ct con una versione di “Sunday morning Spring Edition” dalle  10 alle 13,30 davanti al monumento ai caduti, con un info point,  riciclo creativo, laboratori e workshop per bambini. E poi spettacoli di danza country western, spettacoli acrobatici, corsi di arti marziali, lezioni di Spiderap,  di Zumba, di Danza orientale, di cardio fitness.

Il Lungomare sarà aperto a ciclisti e pattinatori. Sarà possibile noleggiare bici al Borghetto Europa presso Moto&Shop ed in piazza Nettuno presso lo stand Atala point. Ci terrà anche l’evento collaterale “Pedalata verso il  Lungomare Liberato”, con appuntamento  alle 10 in piazza Roma. Il  parcheggio Europa per l’occasione consentirà la sosta gratuita  per 2 ore. Alle  11, inoltre, all’altezza del monumento ai caduti,  una delle dieci rastrelliere per bici acquistate dall’Asec per farne  dono alla città di Catania sarà consegnata simbolicamente al sindaco Enzo Bianco dalla presidente dell’Asec Trade Francesca  Garigliano.

Diversi spazi saranno riservati alle associazioni di volontariato e beneficenza. L’associazione Teg4friends onlus porterà alcuni cuccioli di cane nella speranza che  qualcuno li adotti; mentre l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla offrirà le sue gardenie per finanziare la ricerca scientifica.

Presenti i banchetti  informativi di Emergency e dell’associazione Sea Shepherd Italia Onlus.  In piazza Nettuno, dalle 10 alle 13, l’associazione di volontariato di  Protezione Civile A.D.M.I. (Associazione Dipendenti Ministero Interno)  monterà una tenda di soccorso, proietterà filmati inerenti l’attività di  volontariato e metterà in esposizione mezzi e strumentazioni. L’Associazione San marco sarà  presente per divulgare la campagna per la donazione di sangue.

Ci  saranno anche i volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato  Provinciale di Catania. I giovani sensibilizzeranno la popolazione sulle  tematiche della sicurezza stradale (campagna Ed. Ess), dei cambiamenti  climatici (campagna Climate In Action) e della corretta alimentazione e  igiene (campagna Idea). I volontari presteranno assistenza sanitaria  attraverso il servizio Cri Bike (soccorso in bici).

Non mancherà la presenza (dalle 17 alle 20, in  piazza Nettuno) del Gruppo Astrofili Catanesi che metterà a disposizione  alcuni telescopi per poter osservare i pianeti Venere e Giove, oltre ad  altri corpi celesti.

Anche la cultura avrà il suo posto di prim’ordine. Come di consueto, l’Autobooks  sarà presente in mattinata ed avrà al suo interno del materiale  informativo sulla carta turistica Catania Pass, Alibus, sull’app mobile  per l’acquisto di biglietti ed abbonamenti e sul Brt. Tre le fermate: alle 10 in piazza Europa, alle 11 in piazza del Tricolore e  alle 12,30 in piazza Nettuno. Ad ogni fermata ci saranno esibizioni e reading di poesie con accompagnamento musicale.

Inoltre, l’assessorato ai Saperi, Bellezza condivisa e  Turismo, dopo il successo della “Notte dei musei” di sabato scorso,  proporrà un’apertura straordinaria dei musei cittadini, con ingresso a prezzo ridotto.

Questi i siti e gli orari in dettaglio: Palazzo della Cultura (ore  9/13); Castello Ursino (ore  9/19); Museo  Belliniano e Museo Emilio Greco (ore 9/13).

Nella Chiesa  Monumentale di San Nicolò l’Arena, in piazza Dante, a cura  dell’Associazione “Officine Culturali”, ci saranno le visite guidate  lungo i camminamenti di gronda a partire dalle ore 10,30 fino alle 17  (ultimo tour) secondo il seguente schema di partenze: 10- 11-  11,30- 12- 12,30- 13- 14- 15- 16- 17. (Biglietto  intero: 4 euro, ridotto Monastero Card e Catania Pass: 2 euro).  L’appuntamento per il percorso di gronda è previsto presso l’Info Point  dell’associazione Officine Culturali. Per info e prenotazione:  0957102767- 3349242464.

Nel Castello Ursino si potranno inoltre visitare le mostre “Artisti di Sicilia” e “Diva  Agata nelle stanze del sogno” di Antonio Santacroce, con tariffa ridotta  di 3 euro (ultimo ingresso ore 18); nel Palazzo della Cultura le mostre “La Sicilia dentro La Sicilia” nel  70° anno del quotidiano “La Sicilia”, “La Terra di Cerere” a cura di Dora  Marchese e Aurelia Nicolosi e quella degli allievi dell’Accademia di  Belle Arti di Catania; sempre nel Palazzo della Cultura apertura straordinaria dell’Area libero  scambio libri  per adulti e bambini dalle 10 alle 13.

Scrivi