CATANIA – “Modelli Sanitari Europei a confronto“, è il tema del corso di formazione organizzato dall’Anaao Assomed Sicilia con l’Ordine dei Medici di Catania, la FEMS (Federazione Europea dei medici salariati), l’AEMH (Association Européenne des Médecins des Hôpitaux) e la Fondazione Pietro Paci, nell’ambito dell’attività formativa dell’Associazione per gli operatori della sanità. Una giornata di formazione in cui 10 Nazioni europee esporranno i propri sistemi sanitari nazionali.

5 i crediti formativi assegnati al corso, il cui responsabile scientifico è Rosario Grosso componente della segreteria regionale, che si svolgerà domani, sabato 6 febbraio, al Palazzo della Cultura (in via Vittorio Emanuele 121, Catania).

Alle 9.00 dopo la registrazione dei partecipanti, Massimo Buscema, presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Catania, presenterà il corso.

Seguirà quindi l’introduzione di Costantino Troise, segretario nazionale Anaao Assomed, che esporrà gli obiettivi del corso: confrontare una serie significativa di Sistemi Sanitari Europei, per comprendere quali aspetti potrebbero essere presi come esempio/modello per migliorare il nostro SSN.

Enrico Reginato, presidente della FEMS (Federazione Europea dei medici salariati), inizierà i lavori presentando la situazione generale europea per poi introdurre i rappresentanti delle nazioni presenti: Portogallo, Francia, Spagna, Austria, Germania, Svizzera, Croazia, Romania e Slovenia che relazioneranno come da programma.

Per l’Italia concluderà Domenico Iscaro, presidente Nazionale ANAAO ASSOMED.

La chiusura dei lavori è prevista per le ore 14.00.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi