CATANIA − I Carabinieri della Stazione di Catania Librino hanno arrestato in flagranza un 56enne, catanese, per combustione illecita di rifiuti e ricettazione di cavi di rame.
Ieri sera, una pattuglia, durante un servizio di controllo del territorio, ha sorpreso l’uomo all’interno di un’area demaniale in viale San Teodoro mentre incendiava 20 kg circa di cavi di rame, di provenienza verosimilmente furtiva, allo scopo di sciogliere la guaina coibentante ed isolarne il metallo.
L’Autorità Giudiziaria, convalidato l’arresto, ha disposto la remissione in libertà del reo.

Durante la stessa serata, un’altra pattuglia, sempre, della Stazione di Catania Librino ha arrestato BARBERA Gianluca, 28enne, catanese, per furto aggravato.
I militari, su richiesta da parte del personale della sicurezza, sono intervenuti al centro commerciale “Porte di Catania” bloccando l’uomo con vari prodotti, per un valore complessivo di 1.000 euro circa, rubati all’interno dell’ipermercato “Auchan”, danneggiandone i sistemi di antitaccheggio.
La merce, generi alimentari di qualità più pregiata, è stata restituita al responsabile del centro commerciale.
L’arrestato è stato posto ai domiciliare in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Barbera Gianluca (1)

Barbera Gianluca

Scrivi