CATANIA – Il Nucleo Anti-borseggio della Polizia Municipale, durante un servizio di controllo del territorio nei pressi della Stazione Centrale, ha arrestato in flagranza di reato due borseggiatori catanesi che avevano sottratto un portafogli ad un anziano viaggiatore, con evidenti problemi di deambulazione, in procinto di salire su un pullman diretto al nord Italia. I due borseggiatori, Giovanni Leanza di 63 anni e Cermelo Marletta di 56, sono pluri pregiudicati anche per reati specifici. Nei particolari, mentre Marletta ostacolava l’anziano passeggero durante le fasi di salita a bordo del pullman, Leanza si metteva alle sue spalle e, con destrezza, gli sfilava il portafogli che era custodito nella tasca posteriore dei pantaloni. Il tutto sotto gli occhi dei tre Ispettori della Polizia Municipale che sono riusciti a bloccare subito Leanza, mentre Marletta si è dato alla fuga che, approfittando dell’oscurità faceva, in un primo tempo è riuscito a far perdere le proprie tracce, ma è stato poi rintracciato e tratto in arresto presso il proprio domicilio a Misterbianco. Il portafogli è stato recuperato e restituito all’anziano viaggiatore che ha così potuto proseguire il proprio viaggio.
I due borseggiatori, che di solito operano nell’area dell’Aeroporto e della Stazione Centrale, sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione del Magistrato di turno in attesa di essere processati con rito per direttissima.
L’operazione di servizio scaturisce da un più ampio piano di controlli anti-borseggio predisposti in occasione delle prossime festività natalizie nelle zone della Fiera, Pescheria, Aeroporto e Stazione Centrale, in esecuzione di un espresso indirizzo imMARLETTA 1LEANZA 1partito dal sindaco di Catania Enzo Bianco.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi