L’esterno rossazzurro, Luigi Falcone, rientrato sabato scorso a Melfi dopo un lungo infortunio che dal derby contro l’Akragas lo ha tenuto lontano dai campi di gioco, è pronto a far ripartire il Catania a suon di assist e giocate importanti. L’attaccante, intervenuto in conferenza stampa, ha parlato dell’attuale momento vissuto dal gruppo e del prossimo match casalingo che opporrà alla compagine etnea la Paganese. Queste le sue dichiarazioni:

“Contro il Melfi era una partita da vincere. Il rammarico c’è, soprattutto per essere passati due volte in vantaggio e non essere stati capaci di mantenerlo. Sabato al Massimino una partita da vincere assolutamente per chiudere bene l’anno e metterci alle spalle un momento particolare.

Il Catania deve pensare solo a se stesso. Se riusciamo ad esprimere le nostre potenzialità per gli avversari sarà sempre tosta, in qualsiasi partita. 

Personalmente sono contento del mio rientro. Ero in ottima forma prima di infortunarmi, per questo sono dispiaciuto, ma sto comunque lavorando per recuperare al più presto. 

Ultimamente abbiamo avuto qualche problema dal punto di vista dei risultati. I valori però sono sicuro che verranno fuori alla lunga. Le assenze non hanno fatto la differenza, i problemi che ci sono stati riguardano tutta la squadra e non i singoli. 

Dobbiamo migliorare nell’attenzione, nella cattiveria… Stiamo lavorando tutti i giorni per migliorare sotto ogni punto di vista e tornare ad essere quelli che eravamo. 

I tifosi sono stati sempre vicini. Quando le cose non vanno bene è giusto che la gente recrimini, ci sta

Con Nunzella un rapporto particolare, giochiamo assieme da quando abbiamo dieci anni”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi