CATANIA –  L’attesa è finita per il quartiere di San Giovanni Galermo. Ieri infatti è stata consacrata la chiesa dei Santi Zaccaria ed Elisabetta da parte dell’arcivescovo metropolita monsignor Salvatore Gristina, alla presenza del parroco don Giuseppe Catalfo. Alla cerimonia erano presenti il sindaco di Catania Enzo Bianco, il deputato europeo Michela Giuffrida, gli assessori Luigi Bosco, Rosario D’Agata, Giuseppe Girlando e Orazio Licandro, il presidente della Municipalità Emanuele Giacalone e i consiglieri di quartiere.

“Esprimo gioia e soddisfazione per quest’opera che non solo ha un grande valore religioso ma anche un notevole valore sociale per il quartiere”, ha detto il sindaco. “Questa  è un’autentica festa non soltanto per questa comunità, ma per tutta la città di Catania”.

La chiesa, che fa parte del complesso parrocchiale San Giovanni Galermo, ha tetti alti, grandi vetrate e una struttura a corpo unico. Finanziata con fondi regionali, è stata progettata nel 1993 dallo studio dell’ing. Carmelo Cascone e portata avanti dai suoi figli, tra cui Santi, presidente dell’Ordine degli ingegneri di Catania, che ha ricordato la nascita dell’idea progettuale e la figura del padre.

I lavori erano cominciati nel 2003. Negli ultimi mesi il Comune di Catania ha realizzato la recinzione esterna e una parte del mosaico.

Scrivi