Questa sera al Teatro Metropolitan, con l’organizzazione di Musica e Suoni e la direzione artistica di Nuccio La Ferlita.  L’artista presenterà live “VIVAVOCE”, il doppio album certificato disco di platino dove rivisita con arrangiamenti inediti 28 tra i più importanti e significativi brani del suo repertorio. Durante il Vivavoce Tour – che conta oltre 30 date in tutta Italia – Francesco De Gregori sarà accompagnato dalla sua band formata da Guido Guglielminetti (basso e contrabbasso), Paolo Giovenchi (chitarre), Lucio Bardi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino), Alessandro Arianti (hammond e piano), Stefano Parenti (batteria), Elena Cirillo (violino e cori), Giorgio Tebaldi (trombone), Giancarlo Romani (tromba) e Stefano Ribeca (sax).

DB_FDG-Ottobre-2014-22-WEB_Foto di Daniele Barraco©

Prodotto da Guido Guglielminetti, “VIVAVOCE” (Caravan/Sony Music) contiene “Il futuro”, cover del brano “The future” di Leonard Cohen, che De Gregori ha riadattato in italiano e proposto spesso live nei suoi concerti, ora per la prima volta in una versione registrata in studio, e una versione de “La ragazza e la miniera”, arrangiata e realizzata da Ambrogio Sparagna con l’Orchestra Popolare Italiana. Il quarto singolo estratto dall’album (dopo “Alice”, in una nuova versione cantata in duetto con Ligabue, “La donna cannone”, in una nuova versione che vede la collaborazione di Nicola Piovani che ne ha arrangiato e diretto gli archi, e “Generale”), è “LA LEVA CALCISTICA DELLA CLASSE ’68”, nella nuova versione contenuta in “VIVAVOCE”. L’album è disponibile nei negozi tradizionali (in una versione standard – doppio cd – e in una versione deluxe limitata e numerata – 4 vinili, doppio cd e booklet), in digital download e su tutte le piattaforme streaming. E ancora: l’audiolibro “America” (Emons Audiolibri), in cui De Gregori rilegge il libro di Kafka (dopo la precedente esperienza con “Cuore di tenebra” di Conrad), disponibile nelle librerie e book store digitali; il libro “Francesco De Gregori, Guarda che non sono io” (Ed. SVPRESS) di Silvia Viglietti e Alessandro Arianti che racchiude, attraverso immagini e parole, la storia musicale dell’artista; l’evento “Rimmel2015”, in programma il 22 settembre all’Arena di Verona, dove l’artista celebrerà i 40 anni del suo disco più amato. I primi ospiti confermati sono Elisa, Malika Ayane, Caparezza, Fedez e Ambrogio Sparagna.

«Questo nuovo disco non sottrae nulla al passato. Non è come se, diciamo, Picasso si aggirasse di notte a casa di quelli che hanno comprato i suoi quadri e glieli ritoccasse contro la loro volontà cambiando un segno o un colore qua e là, o magari anche solo sostituendogli la cornice. Io non vado a casa di quelli che conservano Rimmel o La donna cannone sotto al cuscino e glieli sostituisco di nascosto: VivaVoce è solo musica in più. E soprattutto è quello che mi dovevo come artista, visto che ho passato una lunga parte della mia vita a veder cambiare queste canzoni sotto le mie mani e sotto quelle dei musicisti che mi accompagnavano. E questo cambiamento volevo testimoniarlo», si legge nella presentazione a firma dell’artista.

Scrivi