Catania. Si sono svolti ieri, nella cornice senza tempo della storica piazzetta di San Berillo, i “Giochi in cortile”. La manifestazione patrocinata dal comune e dalle associazioni di quartiere in collaborazione con Telethon, ha riscosso il successo sperato, accogliendo soprattutto nelle ore diurne, un folto numero di visitatori. E così, grazie all’impegno profuso dagli organizzatori, piazza Goliarda Sapienza, si è trasformata in un piccolo scorcio degli anni ormai andati, quasi fosse il frame in bianco e nero dei ricordi dell’infanzia più dolce… quella in cui non esisteva ancora l’invasione del digitale, della tecnologia fatta di app e gochi virtuali… quella in cui per poter divertirti, i giochi li dovevi creare con le tue mani e condividerli con i compagni d’avventure. E così, tra banchetti conviviali, all’ombra dell’ulivo recentemente ubicato al centro della piazza, grandi e piccini hanno potuto riassaporare la semplicità di quelle attività ludiche dal profumo un po’ retrò, che hanno immediatamente conquistato tutti i presenti. Dalle corde per saltare, a quelle per fare il tiro alla fune, dai gessetti per improntare il “ gioco del campanaro” disegnando le caselle sulla strada, ai “carretti” assemblati con legni e ruote per viaggiare sul sentiero della fantasia. Non mancava proprio nulla. Dai sacchi di iuta per saltare, al subuteo per gli appassionati di sport. Ed è così, attraverso l’ausilio di pochi semplici strumenti che è stata donata ai catanesi la possibilità di trascorrere una bellissima Domenica di sole, e rivalutare attraverso iniziative interessanti come questa, un quartiere denso di vita e di risorse.
Nicoletta Castiglione

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi