Multa di 1.500 euro alla società per aver ritardato di 4 minuti l’inizio del match.

Dopo la brutta sconfitta di Bologna, il Catania si proietta già al prossimo incontro, valido per la 39^ giornata del campionato di Serie B e che opporrà ai rossazzurri il Livorno allo Stadio Massimino. Due tegole importanti per Marcolin, arrivano dal Giudice Sportivo, che a seguito della gara del Dall’Ara ha squalificato Calaiò, dopo la tanto discussa espulsione, “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; per avere, al 24° del secondo tempo, all’atto dell’ammonizione, assunto un atteggiamento irrispettoso nei confronti dell’Arbitro” e Ceccarelli che è stato ammonito ed era in diffida. Capuano entra invece in diffida. Il tecnico valuta le alternative, l’obiettivo è vincere e agganciare i tanto agognati 50 punti, che significherebbero salvezza, salvo clamorosi colpi di scena. La società riceve anche una multa di 1.500 euro per aver ritardato l’inizio dell’incontro di quattro minuti.

Scrivi