Catania. Ormai da qualche anno, la celebre Fiera dei Morti, viene allestita nel parcheggio di Fontanarossa. Una scelta secondo alcuni, di tipo logistico, un modo per contenere più gente e forse qualche stand in più, una decisione sbagliata e penalizzante per molti.
A sollevare la questione, è il capogruppo di “Grande Catania” Giuseppe Castiglione, che chiede all’amministrazione di cambiare il luogo d’allestimento dell’evento commerciale, evitando così disagi collaterali inevitabili.
“Ho raccolto le segnalazioni e le preoccupazioni di un intero quartiere e di chi, all’interno del parcheggio, ci lavora. Il rischio tangibile è che l’afflusso di visitatori, uniti ai viaggiatori del vicino aeroporto, possa mandare in tilt la viabilità dell’intera Fontanarosa e dei quartieri limitrofi. L’amministrazione è ancora in tempo per trovare una nuova sistemazione alla Fiera dei Morti- afferma Castiglione- Aree isolate che, in questo particolare periodo dell’anno, non presentano grossi problemi in termini di viabilità e vivibilità. Non vorremmo che l’occasione, senz’altro positiva per tantissimi commercianti, diventi causa di eccessivi disagi per i cittadini.”
Lamentele inoltre, arrivano anche dai rappresentanti dei commercianti del centro storico. L’occasione dei venditori ambulanti non deve essere penalizzante per coloro che hanno i negozi nelle vie più centrali. “Quando la fiera dei morti veniva allestita alla villa Bellini, o nella zona adiacente la stazione, il centro di Catania si riempiva di acquirenti, la gente invadeva le strade- raccontano i commercianti- Adesso la gente deve spostarsi verso l’aereoporto, e nei giorni di festa il cuore della città rischia di svuotarsi, a scapito nostro”
Una scelta controversa quella che dovrà affrontare l’amministrazione, vincolata da politiche economiche difficili da districare.
Nicoletta Castiglione

Scrivi