Arriva anche il comunicato del delegato Renato Marletta: “Disponibili a qualsiasi confronto”.

di Gianluca Virgillito

Mercato, campagna abbonamenti e soprattutto attenzione alle possibili trattative per la vendita della proprietà Calcio Catania. Dopo le parole di ieri in conferenza stampa dell’amministratore unico Carmelo Milazzo, che alla domanda legata al cambio di mano per il dopo-Pulvirenti dei giornalisti ha risposto con un secco “ad oggi nessuna concreta trattativa”, il gruppo presieduto dal sudamericano Carlos Ruben Villar e la fiduciaria svizzera rappresentata dal dott. Massimo Biondi rilanciano il loro interesse a sedersi al tavolo delle trattative. Il primo gruppo ha parlato, come già precedentemente documentato, per mezzo dell’advisor Federico Balzano ( ha dichiarato che l’interesse di Carlos Ruben Villar è concreto e che a inizio settembre si auspica un nuovo incontro con lo studio legale Abramo, incaricato dal Catania a prendere esame delle eventuali proposte di acquisto delle quote del club rossazzurro), presente anche al Massimino in occasione del match Catania-Cesena di Coppa Italia, il secondo invece, attraverso un comunicato diffuso da Renato Marletta, delegato a mettere in contatto le parti.

Questo il comunicato di Renato Marletta:

“La Fiduciaria Svizzera Integra Consulting SA, rappresentata dal Dott. Massimo Biondi, che ha delegato i Sigg. Salvatore Privitera e Renato Marletta ad aprire una trattativa per la cessione della Società Calcio Catania, tiene a precisare quanto segue.
Premesso che nessuno ha interesse a farsi pubblicità gratuita, dopo le dichiarazioni del proprietario Sig. Nino Pulvirenti, smentisco quanto da lui dichiarato che non esiste nessuna trattativa seria, perchè il sottoscritto sin dalla data del 13 luglio, ha iniziato i contatti con l’ A.U. Dott. Carmelo Milazzo, il quale ha risposto che occorreva un mandato fiduciario per poter avviare qualsiasi trattativa, cosa che ho fatto in data 26 luglio, lo stesso mi comunicava che avrebbero individuato uno studio legale preposto alla cessione Societaria. Mi veniva comunicato che lo Studio Legale preposto era quello dell’Avv. Abramo, dopo aver preso l’appuntamento con lo stesso, ci siamo presentati in data 05 agosto, per l’ occasione ci accompagnavano tre Legali e tre Commercialisti. Naturalmente il contenuto dell’incontro per volontà di entrambi e rimasto segreto, e ci siamo ridati appuntamento a dopo la sentenza, l’ Avv. Abramo ci ha invitato ripresentarci con una manifestazione di interesse della Fiduciaria. Lunedì 17 ho ricontattato lo studio, che nel frattempo è rimasto chiuso, è lo stesso ci ha ridato appuntamento dopo il 31 Agosto.
Rimanendo sempre la volontà della Fiduciaria di riprendere la trattativa, vorremmo capire e sapere dalla proprietà le condizioni di vendita, l’importo richiesto e il patrimonio, oltre naturalmente a vedere libri contabili, per al cessione della società. Disponibili a qualsiasi confronto e contraddittorio, restiamo in attesa. Renato Marletta”

Scrivi