I lavoratori della Micron hanno lasciato l’aula Consiliare del Comune di Catania dopo un incontro, nel Palazzo degli elefanti tra il vicesindaco e le Rsu aziendali in cui Marco Consoli ha ribadito che il sindaco Enzo Bianco avrebbe spinto con i massimi livelli del governo e in particolare con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio per sollecitare un intervento forte dell’esecutivo su Micron e anche su St in vista della decisiva riunione del 7 aprile perché si possa raggiungere un accordo soddisfacente per i lavoratori.

Il sindaco ha inoltre inviato una lettera dai contenuti forti sia a Micron, sia a St. Un’altra lettera è stata inviata anche dal vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani che, su sollecitazione di Bianco, aveva incontrato i lavoratori della Micron durante la sua recente visita a Catania.

“L’Amministrazione comunale – ha detto  Consoli – conferma il pieno appoggio alla vertenza dei lavoratori Micron, impegno più volte testimoniato dal sindaco Enzo Bianco, nell’arco di questi mesi, con svariate iniziative e incontri con il Governo Nazionale e Regionale e anche con il presidente Napolitano”.

I dipendenti della Micron hanno dato atto dell’impegno dimostrato dall’Amministrazione comunale che è stata al loro fianco fin dalle prime battute della vertenza convocando, per volontà del sindaco Bianco, anche un tavolo tecnico tra l’assessore regionale alle Attività Produttive Linda Vancheri e gli organi sindacali a sostegno delle iniziative del Governo Nazionale. I lavoratori, che in mattinata avevano incontrato anche l’assessore Salvo Di Salvo, hanno lasciato l’Aula Consiliare di palazzo degli Elefanti “testimoniando con il loro gesto – ha sottolineato Consoli – grande fiducia nei confronti dell’azione del sindaco”.

Scrivi