In un mondo che corre sempre più, inseguendo i ritmi effimeri di comunicazioni e relazioni virtuali a volte cedevoli al soffio della vita “reale”, la mostra  dell’artista Vincenzo Ognibene, dal titolo “Il segno capovolto” presso l’A.C. “SPAZIOVITALEin” di Catania, stabilisce un ritrovato rapporto con “Il tempo è una distensione dell’anima” – tra memoria, coscienza ed aspettativa – ed approda lontano dalla superficie della nostra pelle, dentro noi stessi.
Antonio Vitale, curatore della mostra, parlando dell’opera di Ognibene, scrive:“I suoi pensieri viaggiano attraverso i mezzi di una pittura di mestiere, muovendosi a passi leggeri dal segno figurale, alla materia, al colore, ma con un senso personalissimo ed originale, che vede le cose fluire al contrario, per cui il segno è l’esito, mentre la materia ne significa il preludio, il presupposto, l’antefatto. […]
Non è il segno che delimita il colore, ma il colore che accoglie ed esalta il segno. È la terra de –Il segno capovolto – nella quale riconoscere sulla superficie di ogni opera un atteggiamento laicamente contemplativo piuttosto che drammatico; una vocazione alla sintesi delle forme catalizzate nell’ascolto delle contraddizioni e degli strazi ritrovabili nella storia di ciascuno, nella storia di tutti. […]
La sua è l’egregia, sonora, memorabile – pittura del minimo – di ciò che rimane alla fine di tutto, dopo che tutto si è dilavato alla nostra attenzione. […]
In questa rarefazione poetica delle – cose – il recupero di una ricordata ed antica natura, ma non per questo meno odorosa, segno continuo tra narrazione e sogno, diventa l’elemento comunicativo della sua poetica espressiva, che da lungo tempo Ognibene frequenta nei singhiozzi tra entusiasmo e smarrimento della vita. La realtà vera è per Ognibene quella ideale. […]
L’artisticità di Vincenzo Ognibene si palesa come una somma di ricordi culturali, conseguenza di vita vissuta, di studi, di letture, di ricerca, di incontri, condensati attorno al nucleo di una sensibilità tardo romantica, fondamentale matrice da cui scaturisce l’intimo processo creativo delle sue poetiche opere vibrate di segno, colore, materia.”
“Il segno capovolto”, una mostra di pittura dal segno poetico.

Informazioni Mostra: “Il segno capovolto” a cura di Antonio Vitale, coordinamento di Giuseppe Vitale. inaugurazione – sabato 21 marzo, ore 18. A.C. “SPAZIOVITALEin” – via Milano 20, Catania, mostra visitabile fino a martedì 7 aprile 2015, martedì>sabato –16.30>20.00, domenica – 10.30>12.30. (t) +39 095 371010 / (c) +39 340 1500159. Ingresso libero

info@spaziovitalein.it
www.spaziovitalein.it

 

Scrivi