CATANIA – Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha disposto un nuovo programma di manutenzione per le strade cittadine che comprenderà principalmente il rifacimento del manto in asfalto per eliminare le situazioni di potenziale pericolo causate dal maltempo dei giorni scorsi.
“Dallo scorso mese di settembre – ha detto Bianco – grazie a un primo appalto, sono stati compiuti interventi di sistemazione delle strade in tutta la città. Adesso abbiamo individuato altri 200.000 euro per riparare i danni del maltempo e, in attesa dei tempi del procedimento amministrativo, stiamo stilando un programma di priorità degli interventi in base alle segnalazioni delle Municipalità e dei cittadini”.

I lavori più recenti del primo appalto – per un totale di 400.000 euro a base d’asta -, sono stati quelli della posa di poco meno di duemila metri quadrati d’asfalto in via Plebiscito, a poca distanza dalla piazza San Cristoforo, sono stati sottosposti oggi a controlli per verificarne la tenuta dopo le forti piogge dei giorni scorsi.
Gli interventi in via Plebiscito, disposti da Bianco e dall’assessore Luigi Bosco, si sono protratti per due giorni e sono stati coordinati dal geom. Rosario Marino della Squadra per gli interventi speciali del sindaco e diretti dal geom. Giovanni Origlio del Servizio Manutenzione strade. Sono state impiegate diverse macchine: una scarificatrice, una finitrice – che passa l’asfalto in modo omogeneo con uguale spessore su tutta la superficie della sede stradale – e un rullo compressore. L’appalto da 400.000 euro comprende vari interventi di sistemazione dell’asfalto realizzati a partire dal mese di settembre in varie zone della città: in piazza dell’elefante e in viale Nitta a Librino, lungo l’accesso al centro servizi di San Leone, in diversi tratti della circonvallazione nella zona di Nesima, in vicolo dei Delfini a Ognina. Sono stati inoltre sistemati i marciapiedi di via Sessa, nella Quinta Municipalità, e di via Oliveto Scammacca, e, in centro, sono stati ripristinati alcuni tratti del basolato lavico in piazza Federico di Svevia.

Per quanto riguarda il nuovo progetto per 200.000 euro, come detto l’iter burocratico è in corso di definizione e in breve si sarà in condizioni di operare.
Intanto si sta stilando un programma, coordinato dal sindaco, che tenga conto anche delle numerose segnalazioni giunte al Comune. Le priorità attualmente sono sia in centro dove soprattutto si riversa l’acqua proveniente dai paesi etnei, e sia in periferia. Saranno sistemati tratti di via Etnea, piazza Santa Maria di Gesù, viale Regina Margherita e viale Vittorio Veneto. Tra le priorità anche la sistemazione di varie zone della circonvallazione, di largo Barriera e di tratti di via della Misericordia a San Giovanni Galermo e del viale San Teodoro a Librino. Non si tratterà di piccoli rattoppi ma della messa in sicurezza attraverso il rifacimento di diversi tratti di manto stradale.

Scrivi