di Mariagrazia Miceli

Lanciare un messaggio che sia spunto di riflessione sul ruolo della bellezza della donna nella società: questo l’intento de “La grande bellezza”, incontro ad ingresso libero organizzato dall’Amministrazione comunale di Viagrande, venerdì 6 marzo, in occasione della Giornata internazionale della donna.

Il tema della bellezza sarà trattato a 360 gradi – dalla filosofia alla psicologia, dalla letteratura alla giurisprudenza, dalla medicina all’estetica – dai relatori Prof.ssa Paola Lizzio, Dott.ssa Mariangela Cosentino, Dott.ssa Maria Pia Basso, Avv. Carmen Lombardo, Dott. Vittorio Musumeci, Dott.ssa Agata Distefano e moderato dalla Dott.ssa Marzia Nicolosi.

“La scelta di trattare di questo tema scaturisce dalla consapevolezza  che spesso la bellezza è legata solo all’immagine esteriore. C’è una profonda differenza tra un interesse sano per la cura del corpo e l’ossessiva ricerca della bellezza effimera” – afferma Rosanna Cristaldi, assessore alle Pari Opportunità di Viagrande, che ha promosso l’iniziativa. – “Non si deve inseguire ad ogni costo un modello stereotipato di bellezza, ma ognuno deve cercare di far uscire quanto di più bello ha dentro di sé, perché la bellezza esteriore col tempo si modifica, quella interiore resta inalterata”.

Nella sala “Etna” del Grand Hotel Villa Itria – che ospiterà l’incontro a partire dalle 1730 – sarà presente anche l’arte, con la sfilata degli abiti della Maison du Cochon dal titolo “Fuoco sacro”, presentata dalla Prof.ssa Liliana Nigro dell’Accademia di Belle Arti di Catania, e la danza, con “Le due bellezze”, coreografia contemporanea eseguita dalle allieve della scuola “Oltredanza” di Valentina Cristaldi.

Scrivi