Catania: “E’ impossibile ridurre un bene pubblico in un cumulo di macerie”

Poche ed efficaci parole , quelle del consigliere Salvatore Tomarchio. Poche ed efficaci parole, quelle che suggellano il punto di partenza di un’iniziativa, che se condotta come è stato previsto, potrebbe portare risultati lodevoli e costruttivi alla città dell’elefante. Con la visita nella sede della IV municipalità mercoledì 10 giugno, prenderanno il via gli appuntamenti che la commissione comunale ai tributi effettuerà all’interno delle sei circoscrizioni cittadine. Un’indagine volta a individuare tutti gli immobili comunali abbandonati, oggetto del desiderio di vandali e vittime dell’incuria del tempo, affinché possano essere strappate al degrado attivando tutte le iniziative necessarie per recuperarli e riconsegnarli alla collettività.

A parlare dell’iniziativa è lo stesso presidente della commissione ai tributi, Salvatore Tomarchio, che in una nota divulgata alla stampa, sottolinea l’esigenza civile di risolvere questa emergenza sociale. Un’emergenza silenziosa ma incessante, che convive con il territorio facendosi strada verso il sentiero della rovina.

“Stiamo valutando molte idee per recuperare questi beni abbandonati- ha detto Salvatore Tomarchio -Tra queste, c’è la possibilità di far partire bandi di gara in breve tempo, per concedere in affitto strutture inutilizzate ad associazioni e comitati cittadini, detraendo magari le spese di locazione dai costi necessari per riparare i danni del sito”

Nicoletta Castiglione

Scrivi