CATANIA – Il Lungomare liberato festeggia il suo primo compleanno. La trasformazione del tratto tra le piazze Europa e Mancini Battaglia in una grande isola pedonale era stata infatti istituita dal sindaco di Catania Enzo Bianco, anche su sollecitazione di alcune associazioni, a partire dalla domenica primo giugno del 2014.
“Da allora – ha detto Bianco – la manifestazione è sempre cresciuta, con una grande partecipazione che ha raggiunto picchi di 30.000 presenze stimate. Attorno al Lungomare liberato si è sviluppato un movimento spontaneo che vuole migliorare Catania sotto il profilo non soltanto della mobilità sostenibile ma anche di socialità, divertimento e solidarietà. In un solo anno i Catanesi, e non solo loro, hanno preso l’abitudine di venire la domenica a passeggiare con la famiglia sul Lungomare, trascorrendo qualche ora a muoversi all’aria aperta ma soprattutto incontrando altri cittadini, confrontandosi e approfittando di un pullulare di iniziative sorte attorno alla manifestazione. Chi viene al Lungomare liberato può divertirsi ballando o assistendo a uno spettacolo o a un evento culturale, leggendo un libro o partecipando a una manifestazione sportiva, girare in bicicletta o sui pattini a rotelle o magari ripulire tratti di costa. Insomma, è stata ritrovata una dimensione di socialità che era stata in parte perduta, ci si è riappropriati della città”.
Domenica prossima i varchi saranno chiusi dalla Polizia municipale – che, fin dal primo mattino, si occuperà anche di evitare che sul Lungomare trovino posto ambulanti e posteggiatori abusivi – alle 10 e riaperti alle 20. Le auto parcheggiate, anche correttamente, nell’area chiusa al traffico, dovranno lasciarla entro le 9. Poi saranno rimosse.
“Come sempre – ha spiegato l’assessore alla Viabilità Rosario D’Agata – si potrà raggiungere il Lungomare gratuitamente grazie ai bus dell’Amt parcheggiando l’auto nell’area di viale Raffaello Sanzio. L’accesso sarà consentito solo ai veicoli autorizzati, ossia quelli dei residenti, dei disabili, di chi è ospite o deve raggiungere gli alberghi, e di chi è in possesso dei pass perché proprietario o lavoratore in esercizi della zona”.
Il bici-bus, la carovana in bicicletta scortata dalla Polizia municipale per permettere anche ai bambini di raggiungere l’isola pedonale in sicurezza attraversando la città, partirà dalla Villa Bellini alle 10.30 dal laghetto dei cigni all’ingresso della villa Bellini. Alla manifestazione non mancheranno i saranno i pattinatori del gruppo Total Roller e i ciclisti di Ruote libere e Salvaiciclisti e coloro i quali volessero noleggiare le bici, potranno farlo nelle piazze Europa e Nettuno. (ci sarà anche un ripara-bici che aiuterà coloro che ne avranno bisogno).
Come sempre ricco il programma del Lungomare liberato, con gruppi, associazioni e artisti di strada a movimentare la giornata. E il programma, come sottolineato l’assessore alle Attività produttive Angela Mazzola, è ancora aperto e suscettibile di qualche variazione. Nel Family Village di piazza Nettuno, a cura dell’associazione Artea Agorà Eventi, ci saranno un Mercatino handmade, una mostra collettiva di Pittura e, alle 11 animazione per bambini a cura di Ape Selvatica e, con l’animatrice Lù, “Il magico Stramondo di Dinde”. Si esibiranno inoltre il giocoliere, prestigiatore e fantasista Mario Gnappo, Le Rondinelle dell’Etna  e la Snake eventi che proporrà un momento ludico per i più piccini. Ci saranno anche esibizioni di danza da parte delle associazioni culturali Osage Dance di Andrea Zanghi e Dura, con la Zumba. Alle ore 18.30 davanti al monumento ai caduti i danzatori di swing che animeranno l’evento con i loro spettacolari e divertenti balli.
Per quanto riguarda la solidarietà ci saranno il gruppo dei volontari Giovani Vincenziani-Amnesty international, i referenti della rete Crescere al Sud, impegnati nella promozione e nella tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, l’Associazione di donatori volontari sangue San Marco, la Queer as UniCT, associazione che si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sui pregiudizi basati sull’orientamento sessuale, e l’Associazione teg4friends onlus con tanti cuccioli in cerca di amore.
Ci sarà, infine, come sempre l’Autobooks del Comune di Catania.

Scrivi