La parete dell’edificio totalmente distrutta, un’automobile danneggiata, il balcone al piano superiore frantumato, solchi nell’asfalto della strada antistante. Una scena surreale quella che si presenta alla Posta di Picanello, in via Galatioto.

Assalto alla Posta di PicanelloCome vi avevamo raccontato stanotte, dei delinquenti ancora ignoti hanno assaltato l’edificio postale con l’utilizzo di un escavatore, trasportato sul luogo tramite un autoarticolato. Episodi del genere avvengono solitamente in tarda notte, cosa invece non avvenuta in questo caso: i delinquenti hanno infatti agito nell’arco temporale che va dalle 22:30 alle 23:00, scappando via immediatamente dopo quando sul luogo sono accorsi i residenti della zona spaventati dal boato.

Ingenti i danni arrecati, innanzitutto all’edificio postale, la cui parete è completamente a pezzi. Inoltre durante l’assalto sono stati anche pesantemente danneggiati un’automobile parcheggiata davanti la Posta, e il balcone dell’edificio al piano di sopra. Brutte notizie comunque per gli assalitori, dato che i soldi rubati non sono utilizzabili perchè macchiati con inchiostro indelebile.

Assalto alla Posta di PicanelloLa proprietaria dell’immobile in quel frangente era fuori casa, e si è accorta di tutto solo al rientro: “Mi ha avvisato mio figlio – spiega la signora – in quel momento ero fuori casa e quando sono tornata ho trovato tutto questo. Abito qui da 5 anni, non era mai successa una cosa del genere, immaginate come mi sento“.

Sul luogo sono presenti anche gli addetti alla sicurezza della Posta e la direttrice, che al momento però non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito alla vicenda. E’ attualmente in corso l’inventario dei danni, anche di quelli strutturali.

Emanuele Strano

A proposito dell'autore

Appassionato di sport, calcio, fantacalcio e di social media marketing. Coordinatore e caporedattore per Fantamagazine.com, collaboratore nel settore cronaca per SiciliaJournal. Si occupa di moda e stile per il portale Thegentleman.me

Post correlati

Scrivi