Le voci si rincorrono, rimbalzano, vengono smentite o avvalorate. Il destino del Catania è appeso a un filo, sottilissimo. Ci si chiede se Palazzi chiederà la Lega Pro per i rossazzurri e se Pulvirenti sarà radiato o messo fuorigioco per qualche anno. Dubbi legati alla collaborazione dell’ex presidente etneo con il Procuratore Federale al fine di scovare tutti i personaggi coinvolti in quella che ormai è la celebre indagine de “I treni del gol”.

Il presidente della Lega di Serie B, Abodi non vuol sentir parlare di alleggerimento di pena o di sconti nei confronti di chi si è reso colpevole di illecito sportivo. I vertici del calcio vogliono far dunque pulizia, sperando che l’operato della Giustizia Sportiva infligga pene esemplari.

“Secondo la stampa di oggi, la sanzione irrogata al Catania su proposta della Procura Figc può essere mitigata sino a permetterne l’iscrizione alla Lega Pro, con penalizzazione. Spero si tratti solo di previsioni giornalistiche: niente sconti, infatti, a chi tradisce il calcio” le parole all’ANSA di Abodi.

Scrivi