Operazione congiunta tra Polizia di Stato, Polizia municipale e Carabinieri. Controllati  altri 51 alloggi dei 64 consegnati in luglio dal Comune di Catania ai legittimi assegnatari.

CATANIA – Sono stati liberati quattro alloggi popolari occupati abusivamente nel palazzo di viale Moncada 18, a Librino, in cui, nei primi giorni del mese di agosto, 64 nuovi appartamenti del Comune di Catania erano stati assegnati ad altrettante famiglie in graduatoria.

Poiché,successivamente, erano state segnalate dai legittimi assegnatari quattro occupazioni abusive, l’Amministrazione aveva chiesto alla Prefettura una riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica nel corso della quale era stato stabilito di liberare dagli occupanti abusivi le abitazioni con un’operazione coordinata dalla Polizia di Stato e condotta dalla Polizia municipale e dai Carabinieri con il supporto di Vigili del Fuoco, Croce Rossa Italiana e uffici tecnici del Comune di Catania.

Nel corso dell’operazione,che ha coinvolto in tutto una sessantina di persone, sono stati inoltre controllati 51 alloggi. Altri nove saranno sottoposti a verifica domani.

“Si è trattato – ha spiegato l’assessore alla Polizia municipale Marco Consoli – di un’operazione all’insegna della legalità. Ci rendiamo conto che chi ha occupato abusivamente le case lo ha fatto in preda alla disperazione, ma bisogna far rispettare le regole. Così chi, secondo la graduatoria, aveva diritto all’alloggio popolare ha potuto finalmente prenderne possesso”.

Consoli ha inoltre espresso soddisfazione per la decisione degli occupanti di collaborare e liberare gli appartamenti spontaneamente.

 

Scrivi