Primo atto dell’appuntamento mensile del sabato con il live “suonato” con oggetti comuni dei romani Bamboo e i dj set di Vetrano, Gargiulo, Borrelli, Blatta, Napoli, Mancini e Mei

Ma – Musica Arte, sabato 22 novembre 2014, dalle h. 22, il club di via Vela, inaugura Matrioska, un nuovo contenitore musicale mensile di BoogieCrew, che propone un prodotto assolutamente nuovo, ibrido e innovativo, basato sul mashup di suoni pop, soul, rock ed elettronici. Matrioska punterà su una costante ricerca della migliore sperimentazione esi-stente, facendo interagire le esperienze più interessanti della scena live nazionale e internazionale, con i dj set più raffinati, garantiti dai migliori selector del panorama musicale della città.
La serata comincia in teatro con il live, organizzato in collaborazione con Rocketta, dei Bamboo, sperimental and bodypercussion. I dj set saranno così suddivisi: in area Club si alterneranno Antonio Vetrano, Renato/G.lo, Salvo Borrelli Fonkarelli, e Dario Blatta, vj Kar; in area galleria le selezioni saranno di Massimo Napoli; in area Birreria si alterneranno Erre Mancini e Paolo Mei.
Bamboo. L’idea di formare la band romana è di Luca Lobefaro che nel 2008 raduna i musicisti più validi di un suo laboratorio di strumenti extra-musicali per continuare il lavoro di ricerca sonora con una vera e propria band. Lo scopo è quello di creare musica con strumenti “alternativi” del tutto lontani da quelli tradizionali, oggetti co-muni della vita di ogni giorno. La formazione attuale include Luca Lobefaro, Massimo Colagiovanni, Valentina Pratesi, Davide Sollazzi e Claudio Gatta che si delinea nel 2010. Ogni loro brano è composto suonando oggetti al posto degli strumenti: bidoni, elettrodomestici, segnali stradali, tubi in pvc, carta vetrata, giocattoli, acqua sono solo alcuni dei protagonisti del loro show. Nel 2011 si classificano primi nel contest “Voci Della Periferia” indetto dal Comune di Roma. Suonano ovunque a Roma (Auditorium Parco Della Musica, Circolo Degli Artisti, Villa Ada – Roma Incontra Il Mondo, Lanificio159…) e in giro per l’Italia sia in locali e piazze che per strada. Ad aprile del 2013 cominciano le riprese del loro primo lavoro discografico, un dvd girato in una casa nelle campagne romane intitolato “What’s In The Cube?”, ispirato dal live “From the Basement” dei Radiohead – proprio per dare allo spettatore il tempo e lo spazio giusto per capire cosa stiamo suonando».che raccoglie 7 pezzi del repertorio creato negli anni dai Bamboo. La geometria della casa ispira il titolo, il concetto e il prodotto: l’innata curiosità di scoprire il contenuto di un cubo. I Bamboo optano per la pubblicazione di un dvd audio/video e non delle canoniche tracce audio, perché un gruppo da vedere, per essere capito. Un ascoltatore potrebbe non cogliere l’origine di molti suoni se non vedesse con i propri occhi qual è lo strumento che li sta producendo.

Scrivi