CATANIA − Personale del Commissariato P.S. “Nesima” ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, con il divieto di accedervi senza autorizzazione del Giudice e divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla moglie, nei confronti di S. R., di anni 49, il quale si è reso responsabile di maltrattamenti, lesioni, minacce e ingiurie a danno della moglie.

La misura cautelare è stata emessa dal GIP presso il Tribunale di Catania, su richiesta della locale Procura della Repubblica.
Il senso di sicurezza nell’abitazione familiare è stato messo a dura prova e il clima di tensione instauratosi ha reso negli anni la donna sempre più impotente verso il comportamento prevaricatore, aggressivo e denigratore del marito (intento solo a dilapidare le già irrisorie risorse economiche).
Superato il livello di sopportazione, la donna ha deciso di denunciare il marito.

I fatti attestati alla competente Procura della Repubblica hanno così permesso al G.I.P. la tempestiva emissione della misura cautelare personale eseguita ieri nei confronti di S.R. già destinatario lo scorso 2 marzo del provvedimento di Ammonimento del Questore di Catania.

Scrivi