La vittoria a Varese, la prima in trasferta della stagione è il punto di partenza per la ricostruzione del Catania e per dare al campionato la sterzata decisiva per il raggiungimento della salvezza. Marcolin, consapevole dell’importanza di questo successo, intervenuto in conferenza stampa commenta la gara con soddisfazione, svelando anche il retroscena legato all’abbraccio con Maniero nel momento della sostituzione.

“Sono entusiasta, per i tre punti e per il fatto che tutti tre gli attaccanti sono andati in gol. Una vittoria che ci farà affrontare con il giusto piglio la prossima partita contro il Trapani. Oggi abbiamo dato vita ad una prestazione di carattere.

Oggi il gruppo ha dimostrato la forza. L’abbraccio a Maniero? Nell’ultima partita contro l’Avellino l’ho sostituito per il gruppo e lui è rimasto deluso, gli ho detto che avrebbe segnato nella prossima partita e ci è riuscito, per questo ci siamo abbracciati in quel modo. Oggi è stato come togliere un tappo e ho notato la differenza tra la trasferta di oggi e le trasferte precedenti.

La vittoria contro l’Avellino è stata la scintilla per questa squadra, un grande segnale di cambiamento e la vittoria di oggi è la dimostrazione che abbiamo dato continuità, abbiamo gestito la partita e il possesso palla anche in inferiorità numerica, la squadra ha dato il segnale di cambiamento che volevo, i tre punti danno sempre la giusta spinta. Ho ritrovato il Catania che mi piace, la salvezza è a 50 punti, noi stiamo facendo bene e siamo sulla strada giusta”.

Scrivi