CATANIA – I Carabinieri di Linguaglossa hanno arrestato un rumeno 26enne, che ha picchiato e minacciato con un cacciavite puntato alla gola la moglie, una connazionale di 34 anni, davanti i loro tre figli minorenni.
A dare l’allarme al 112 è stata una figlia della coppia che è riuscita a trovare riparo a casa di alcuni vicini. L’uomo alla vista dei militari dell’Arma ha tentato una fuga a piedi, ma è stato inseguito e bloccato.
Dopo l’arresto è stato condotto in carcere. La donna è stata medicata in ospedale e giudicata guaribile in 10 giorni.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi