CATANIA – Al termine della gara vinta dal suo Catania contro la Lupa Castelli Romani, il tecnico Francesco Moriero è intervenuto in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti. Queste le sue parole:

“Mi prendo volentieri questa vittoria. Vorrei sempre fare 1-0 e portare a casa i tre punti. Giocare contro una squadra che si chiude con tutti i suoi effettivi non è mai semplice. Avevo chiesto ai ragazzi di fare possesso palla e di fare ciò che sanno fare meglio. Purtroppo è vero che abbiamo fatto tanti errori, abbiamo sbagliato dei gol e qualche cross di troppo. Russotto e Castiglia hanno sprecato malamente, avremmo dovuto chiuderla.

Dobbiamo prendere coraggio, cercare di far girare a nostro favore gli episodi. Dobbiamo sbloccarci definitivamente, ne sono consapevole. I ragazzi comunque ci mettono l’anima, dando tutto alla causa rossazzurra. Vivono una situazione complicata, ma il gruppo c’è ed è compatto. 

Non credo che la squadra abbia problemi fisici. Su questo aspetto stiamo comunque lavorando tanto perché  io voglio vedere in campo determinate cose. Più che altro è l’aspetto mentale quello su cui dobbiamo lavorare. 

In questo momento io vivo per il Catania. So cosa prova il tifoso in questo momento. 

Non mi interessa guardare ai risultati delle avversarie. Guardo principalmente in casa mia.

Calil? Conosco le sue qualità, oggi non ha reso come avrebbe potuto. Io lo conosco benissimo, è un calciatore importante. Mi fido di tutti i miei ragazzi. Le soluzioni comunque non mancano”.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi