Agata bruna, Agata verde, Agata tra le onde del mare, Agata alla Zurbaran. I tanti modi di declinare l’iconografia della Santa catanese, sempre riconoscibile ma sempre diversa, sono in esposizione nel corridoio centrale di Palazzo Minoriti accanto ad un insieme di foto e opere di grafica di grande formato che illustrano scorci poco consueti della presenza agatina in città. Tele, foto e opere grafiche sono state realizzate dai più promettenti allievi dell’Accademia di Belle Arti che hanno partecipato compattamente all’inaugurazione della mostra.

Il commissario straordinario Giuseppe Romano, considerata la qualità delle opere esposte anche dai Licei “M.M. Lazzaro” e “E. Greco”, per valorizzare i giovani talenti, ha proposto di rendere annuale una mostra d’arte su Sant’Agata.

All’inaugurazione della mostra, promossa dall’Accademia Belle Arti di Catania, erano presenti, tra gli altri, il sindaco Bianco e il prefetto Federico.

L’esposizione rimarrà aperta sino al prossimo 8 febbraio, dalle 9.00 alle 13 e dalle 16.00 alle 20.00 (ingresso libero da via Prefettura).

 

Scrivi