Riceviamo e pubblichiamo.

CATANIA − Catania è diventata la città delle multe selvagge? Sembrerebbe proprio di sì a giudicare dalle tante segnalazioni che ci giungono da centinaia di cittadini. Persone preoccupate per un comportamento, adottato nelle ultime settimane dalla Polizia municipale, più improntato ad una politica di sanzioni a tappeto piuttosto che di educazione al rispetto del Codice stradale. Premesso che chi commette un’infrazione va punito con multe previste dalla legge, e che tali sanzioni vanno assolutamente pagate, è altrettanto vero che la scorrevole e fluida viabilità cittadina non si può raggiungere solo con il pattugliamento di auto della Polizia municipale munite di attrezzature per il rilevamento di irregolarità con finalità esclusivamente punitive. Sanzioni che, in alcuni casi, assumono la conformazione di un vero e proprio accanimento soprattutto in zone dove, per tanto tempo, le doppie file o il posteggio selvaggio sono rimasti impuniti. Per tutte queste ragioni il sottoscritto Giuseppe Castiglione, Capogruppo di “Grande Catania”, chiede quindi al sindaco Bianco di attivarsi in tutti i modi per avviare una politica di educazione stradale verso i cittadini e non continuare con il sistema delle multe pazze che, oltre ad assumere i contorni di una vera e propria vessazione, non scoraggia completamente certi cattivi comportamenti da parte di alcuni incoscienti che si mettono alla guida.

Giuseppe Castiglione

Capo Gruppo Grande Catania

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi