Pulvirenti ha ormai deciso di lasciare il calcio e di vendere il Catania. In questi mesi incandescenti tra i processi sportivi, costruzione della squadra e programmi incerti sul futuro è successo di tutto e di più.

In tempi brevissimi il club di via Magenta ha bisogno di riprogrammare le sue attività, resettando quanto fatto fino all’arresto dell’ormai ex presidente rossazzurro. Uno dei nodi più difficili da sciogliere è legato alla proprietà della squadra, con Pulvirenti pronto ad ascoltare eventuali, serie proposte di acquisto. In primis il sindaco Bianco, subito dopo lo scoppio del caso in giugno, aveva lavorato per formare una cordata di imprenditori locali che avrebbe potuto rilevare il club. Tentativo fallito subito dopo la nota conferenza stampa di Pulvirenti. Si è poi parlato di un gruppo svizzero pronto ad investire nel calcio. La novità è invece stata rilanciata attraverso un tweet dalla redazione di Sport Sicilia:

Un nuovo gruppo imprenditoriale sarebbe dunque pronto a farsi avanti, contattando lo Studio Legale Abramo, incaricato dal Calcio Catania di mediare per i primi approcci ad una possibile trattativa per le quote della società.

 

Scrivi