La Polizia Stradale di Catania ha eseguito questa mattina l’operazione “Acetilene” con 13 misure cautelari, sei in carcere, quattro agli arresti domiciliari e tre relative all’obbligo di dimora nel comune di residenza, scaturite da un’articolata e pressante attività investigativa, coordinata dalla Procura di Catania, che ha portato a sgominare una banda organizzata come associazione a delinquere finalizzata alle rapine di esercizi commerciali e allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Questi gli arrestati:

Custodia cautelare in carcere
Alfio Maugeri (37 anni)
Marco Musmeci (22 anni)
Orazio Alfio Pappalardo (27 anni)
Giuseppe Castorina (35 anni)
Andrea Sapienza (40 anni)
Liborio Previti (33 anni)

Custodia cautelare agli arresti domiciliari
Salvatore Pappalardo (32 anni)
Salvatore Patanè (54 anni)
Giuseppe Finocchiaro (36 anni)
Gaetano Zammataro (27 anni)

Misura dell’obbligo di dimora nel comune di residenza e del divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 21 alle ore 7
Gaetano Florio (25 anni)
Ignazio Rao (24 anni)
Alessandro Previti (23 anni)

L’attività di indagine dei poliziotti è partita da due rapine, una a fine settembre 2012 e l’altra a fine dicembre 2012, ai danni di esercizi commerciali all’interno di due aree di servizio della A/18 ME-CT in territorio di Aci Sant’Antonio in cui i malfattori, dopo avere proceduto al sequestro dei dipendenti, hanno fatto saltare le relative “Casse Continue”, facendole esplodere inserendovi all’interno del gas acetilene attraverso una cannula collegata ad una bombola di gas e poi sigillando lo sportello con poliuretano espanso e con del das.
Nelle due occasioni i rapinatori si sono impossessati della somma di 62 mila euro circa contenuta nelle due casse. Le successive investigazioni hanno consentito di delineare un agguerrito e pericoloso sodalizio criminale, vicino alla famiglia mafiosa “Santapaola”, operante soprattutto nel territorio ionico – acese, dedito costantemente alle rapine quasi sempre con la stessa tecnica esplosiva la quale in ogni circostanza ha messo in pericolo l’incolumità dei presenti. In un’occasione infatti l’intera somma contenuta nella cassa, circa 43 mila euro, è andata totalmente distrutta dalle fiamme. Inoltre anche durante l’esecuzione delle attività criminose il gruppo è apparso particolarmente agguerrito tanto che in un’occasione uno dei componenti ha esploso un colpo di fucile caricato a pallettoni senza colpire fortunatamente nessuno.
Le indagini hanno consentito di accertare anche l’esistenza di un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti nella quale alcuni degli associati risultavano particolarmente attivi. Si è così proceduto all’arresto in flagranza di sei soggetti, tre dei quali oggi raggiunti dalla misura cautelare, i quali si stavano portando presso un supermercato, dotato di cassa continua, per effettuare l’ennesima rapina. Nella circostanza sono stati intercettati all’interno di un Fiat Fiorino, due nei posti anteriori e tre dentro il cassone che erano armati con pistole, fucile a canne mozze, ed incappucciati, e con a seguito tutto l’occorrente per fare saltare la cassa dell’esercizio commerciale.
Le Forze dell’Ordine hanno accertato che il sodalizio si è reso responsabile, nell’arco temporale di sei mesi, di altre sei rapine. Altri due soggetti, attualmente irreperibili sono attivamente ricercati dalla Polizia.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi