CATANIA – E’ in corso un’operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Procura Distrettuale di Catania, con l’esecuzione di ordinanza applicativa di misura cautelare nei confronti di una presunta associazione a delinquere specializzata nella commissione di reati contro il patrimonio, in particolar modo in furti con il metodo della “spaccata” e furti con scasso ai lettore danni di apparecchi accettatori di banconote e casseforti di rifornimenti di carburante, supermercati e istituti di credito. Il provvedimento accoglie gli esiti di un’articolata attività investigativa svolta tra aprile e giugno del 2015 del Commissariato della polizia di Stato di Acireale.

Agenti del commissariato della polizia di Stato di Acireale hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di tutti i destinatari del provvedimento restrittivo, arrestando undici indagati. Sono cinque i furti contestati. Sono tutti accusati di fare parte di una stessa banda che avrebbe commesso assalti a bancomat, usando escavatori, furti con spaccata, e di avere forzato con la fiamma ossidrica le casseforti per il self-service di aree di servizio.

Maggiori particolare sull’operazione ‘Caterpillar’ saranno resi noti durante un incontro con i giornalisti che si terrà alle 11.30 nella sala stampa della Procura di Catania.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi