Dopo un avvio stentato del nuovo anno solare, con i pareggi rimediati con Andria e Monopoli, il Catania cerca riscatto nella tana dei “Lupi”, in quel di Cosenza contro una squadra in forma e difficile da affrontare per qualsiasi avversario. Rossazzurri chiamati come sempre a vincere, in primis per allontanare lo spettro della zona playout, ma anche per ridare entusiasmo ad una piazza infelice. Il tecnico della compagine etnea, Pippo Pancaro, è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match e parlare del momento vissuto dai suoi ragazzi. Queste le sue parole:

“La squadra sta bene, c’è molta rabbia per il pari ingiusto maturato contro il Monopoli. Abbiamo preparato bene la gara di domani, anche se affrontiamo un avversario tosto. Tutti i convocati possono giocare dal primo minuto, vedremo se impiegare Calderini. Possibile vedere in campo il tridente Falcone-Plasmati-Calil.

Il Cosenza è una squadra che merita grande rispetto, noi l’affronteremo facendo la nostra partita, dovremo essere equilibrati per fare risultato. Per loro parlano i numero: miglior difesa del torneo, bravissimi a ripartire con calciatori che hanno gamba e possono metterci in difficoltà.

Non ho potuto ancora vedere bene Pessina, ma è un ragazzo di prospettiva che può fare benissimo, lo vedo bene come mezzala. Musacci o Agazzi in campo? Sceglierò chi mi da maggiori garanzie. 

Ci manca un pizzico di cattiveria in più in avanti, per il resto sono molto soddisfatto di quello che stanno facendo i miei ragazzi. In casa stiamo raccogliendo meno di quello che meritiamo. Ad esclusione della gara con il Benevento, per il resto abbiamo sempre fatto ottime partite. Non cambierei nulla rispetto a quanto fatto domenica scorsa contro il Monopoli. Abbiamo fatto una prestazione da grande squadra. Ripeto, secondo me dobbiamo solo essere più cattivi sotto porta”. 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi