Convocati: soltanto Ferrario è out.

Consueta conferenza stampa della vigilia per il tecnico del Catania, Giuseppe Pancaro. Il sodalizio rossazzurro è infatti atteso dal difficile confronto casalingo contro il Catanzaro, che domani pomeriggio potrebbe vedere gli etnei lasciare finalmente l’ultima posizione in classifica in caso di vittoria.

“L’obiettivo è fare una prestazione importante – ha commentato Pancaro – Scontato dire che vogliamo vincere,  è fondamentale che la squadra abbia recuperato dal punto di vista fisico dopo la gara di mercoledì e che quindi saremo pronti a dare battaglia. Affronteremo una squadra tosta che ha raccolto meno di quanto meritava in classifica. Plasmati in campo? Ci penso, vedremo se sarà titolare. Ruotare i calciatori visti i tanti impegni ravvicinati secondo me è giusto visto anche il valore dei ragazzi che ho in organico. Anche domani ci saranno delle novità.

Il Catanzaro è una squadra si difende bene e poi davanti ha calciatori che in ripartenza possono essere letali. Sicuramente la nostra volontà è quella di fare la partita, come abbiamo sempre tentato di fare fino ad oggi. Abbiamo grande consapevolezza dei nostri mezzi, quindi dobbiamo lavorare solo su noi stessi per vincere domani.

Onestamente sono soddisfatto e anche molto dei miei ragazzi per il cammino fatto fino ad oggi, nonostante i tanti cambi tra una partita all’altra. Con me non ci sono titolari stabiliti quindi non so se dopo questo tour de force giocheranno sempre gli stessi: valuterò di settimana in settimana.

Eravamo delusi dopo il Cosenza per non essere riusciti a guadagnare i tre punti dopo aver fatto una gran prestazione. Il nostro atteggiamento, la nostra mentalità comunque non cambiano. Sono contento di non aver preso gol per due gare consecutive: lavoro molto su quest’aspetto in allenamento.

Nunzella è l’unico che non ha alternativa naturale in questo momento, la verità è questa. Ho un po’ forzato su di lui ma sono molto felice di quello che ha fatto in campo, anzi, devo dire che migliora di partita in partita. Barisic e Rossetti stanno bene, hanno recuperato e sono a disposizione. Siamo tanti, è normale che qualcuno giochi meno.

Obiettivo stagionale? Parlare di salvezza in Lega Pro a Catania lo so, è brutto. Ma io ho l’obbligo di rimanere con i piedi per terra, la penalizzazione è un fardello pesante e non saranno cinque partite a farmi cambiare idea”.

Intanto il tecnico ha convocato per la sfida di domani pomeriggio al Massimino 24 calciatori. Tutti disponibili ad eccezione di Ferrario, out per la lesione muscolare rimediata nel match con il Cosenza.

Scrivi