CATANIA – “La stagione delle piogge è appena cominciata e nelle scorse settimane sono bastate poche ore di maltempo per mettere in ginocchio la città”. Lo ricorda in una nota il consigliere comunale di Catania Vincenzo Parisi, secondo cui ci sono seri “problemi di allagamenti e di cattivo funzionamento del sistema fognario cittadino”. E a farne le spese sono “molte piazze che si trasformano in laghi artificiali e strade che diventano fiumi da guadare”.

caditoie  interna 1A Catania ci sono oltre 5.000 caditoie e la maggior parte di esse sono otturate da detriti provenienti dalla continua usura del manto stradale e dai rifiuti lasciati ai bordi delle vie. Centinaia di tombini necessitano di una manutenzione radicale, ma le squadre comunali a disposizione per questo servizio sono appena due, composte da una decina di operai. Troppo pochi per un territorio così vasto.

Per questo, Parisi propone di “dirottare un centinaio di unità del personale della “Multiservizi” per destinarli ad una pulitura a tappeto dei chiusini”. Una soluzione a costo zero per le casse comunali.

“Un lavoro – conclude il consigliere comunale – di grande importanza non solo per la viabilità ma soprattutto per la vivibilità di interi quartieri, visto che residenti e commercianti, durante i temporali, si ritrovano con gli appartamenti al piano terra e le botteghe sistematicamente allagate”.

Scrivi