CATANIA – I residenti di via dell’Esperanto e delle zone limitrofe protestano contro la prevista realizzazione di nuovi stalli blu.

Lo denuncia il consigliere comunale di Catania Vincenzo Parisi, che chiede al sindaco Bianco “di attivarsi in tutti i modi affinchè questo progetto non sia portato a termine”.

Secondo i residenti, i box per la sosta a pagamento sono già troppi in un’area densamente popolata e già piena di passi carrai, che si trova oltretutto a pochi passi dall’ospedale “Ferrarotto”, quindi a rischio congestione per l’ulteriore e quotidiana presenza dei lavoratori e di chi deve recarsi nel nosocomio.

Il risultato, secondo Parisi, “sarà un aumento del posteggio selvaggio con auto e furgoni che si sistemeranno in doppia fila, sopra i marciapiedi e sulle strisce pedonali della zona”.

Non manca, nella nota di protesta, una frecciata contro l’amministrazione comunale e la partecipata “Sostare”: “I catanesi – scrive Parisi – non sono bancomat da cui prelevare continuamente, e se l’azienda ‘Sostare’ si trova a corto di denaro, invece di trovare altri spazi per gli stalli a pagamento, potrebbe avviare un piano industriale degno di questo nome”.

Scrivi