CATANIA– Questa mattina, quattro navi NATO assegnate al 2° Gruppo Permanente Contromisure Mine NATO ( SNMCMG2) e la designata Unità sede di comando  Nave Aviere sono arrivate, come programmato, nel Porto di Catania per il passaggio di Comando del Gruppo dalla Germania all’Italia.

Il  SNMCMG2 arrivato nel porto di Catania è una parte del Gruppo Navale NATO dispiegato nel mediterraneo al fine di migliorare la sicurezza marittima e la prontezza operativa della NATO nella regione, che include il supporto all’operazione NATO anti terrorismo “ACTIVE ENDEAVOUR”.

Sotto la direzione del Comandante Matthias Seipel (Germania), il SNMCMG2 è attualmente composto dalle seguenti Unità Navali: FGS RHEIN (Germania attuale Unità sede di Comando), FGS WEILHEIM (Germania) , HMS BLYTH (UK) and TCG AKÇAY (Turchia).

Nello scorso anno, il Comandante Seipel ha diretto il SNMCMG2, composto da 14 Cacciamine provenienti dalle Flotte Alleate di Francia, Germania, Grecia, Italia, Turchia e dal Regno Unito, da due Unità navali Tedesche, FGS MOSEL e FGS RHEIN e dalla Unità navale Italiana ITS Aliseo.

Le  navi del SNMCMG2 durante tale periodo hanno percorso ben 30.000 miglia nautiche, verificando che gli spazi marittimi percorsi fossero liberi da mine o altri residuati bellici al fine di rendere il mare più sicuro per tutti i traffici marittimi.

Le navi hanno effettuato scali e visite in vari porti Alleati e anche nei Porti di Nazioni non-NATO  quali: nel Mar Nero il Porto di Sebastopoli in Ucraina e il porto di Batumi in Georgia; nel Mar Rosso il porto di Aqaba in Giordania e il porto di Eilat in Israele; nel Mar Mediterraneo il porto di Tunisi in Tunisia e il porto di La Valletta a Malta, al fine di consolidare i rapporti con i partners della NATO.

Le navi hanno inoltre partecipato all’esercitazione della NATO Response Force (NRF) denominata “BRILLIANT MARINER 13” certificante la capacità operativa del Gruppo per la NRF, alla esercitazione Greca cacciamine “ARIADNE 13”, Alla esercitazione Turca cacciamine “ NUSRET 13”, alla esercitazione Greca di interdizione marittima “ NIRIS 14”  e alla esercitazione Italiana mine “ITA-MINEX 14”

“Ho voluto che il Gruppo contribuisse al raggiungimento degli obiettivi strategici dell’Alleanza di Deterrenza e Difesa, di Gestione delle Crisi, di cooperazione nella sicurezza  e di sicurezza

marittima” ha dichiarato il Comandante SAIPEL. “Il nostro successo in questa area è stato possibile grazie ad una mentalità comune, il reciproco accordo tra gli Alleati e la dedizione della squadra. Stiamo affrontando le sfide del 21° Secolo tutti insieme come fossimo un unico corpo. Io sono fiero di affermare di essere stato un membro del team del SNMCMG2”.

Durante la permanenza nel Porto di Catania il Comandante del NATO SUBMARINES Contrammiraglio Robert KAMENSKY, presidierà la cerimonia di cambio del Comando tra il Comandante Seipel che cederà il Comando del Gruppo  al Comandante Giovanni Piegaja. “Il trasferimento della autorità e della responsabilità tra un Comandante ed un altro è unico tra i marinai” ha dichiarato il Contrammiraglio Kamensky. “ Il cambio di Comando Navale è un costume ed una tradizione che trascende dalle frontiere nazionali e culturali”.

Al termine della cerimonia di cambio di Comando, l’unità navale FGS RHEIN si separerà dal Gruppo e sarà sostituita dalla Fregata Aviere come nuova Unità  sede di Comando.

“ E’ un grande onore ed un privilegio assumere il comando della Forza Navale costituita da efficaci assetti e da personale altamente qualificato, addestrato e motivato, forniti da Nazioni con elevate conoscenze e tradizioni nelle contromisure mine,”  ha dichiarato il Comandante Piegaja. “Insieme saremo definitivamente capaci di adempiere alle nostre funzioni e a tutte le missioni che saremo chiamati a compiere”

Scrivi