CATANIA – Da sabato “in notturna” nel grande mercato del pesce la Vanity & Beauty edition del Popupmarket, un mix di creatività, artigianato, design, arte, musica e attività per i bambini capace di raccogliere migliaia di visitatori

Prenderà il via sabato pomeriggio nella Pescheria di Catania la Vanity & Beauty edition del Popupmarket, organizzata dall’omonima associazione culturale  con il patrocinio del Comune di Catania e alla quale prenderanno parte quaranta espositori e quindici dj che offriranno prodotti artigianali d’alto livello ma anche musica e diverse mostre d’arte.

striscione carta 260 x 70

I pop up sono quei magnifici libri che, una volta aperti, mostrano coloratissime scenografie tridimensionali. I pop up store sono i negozi temporanei che, dopo aver sfondato nel mondo anglosassone, stanno invadendo l’Italia. Il Popupmarket è un “mercato all’improvviso” che mescola creatività, artigianato, design, arte, musica e attività per i bambini. A importare, da Londra, dove ha vissuto fino a qualche tempo fa, questa innovativa forma di vendita-spettacolo è stata Sara Spampinato l’organizzatrice che nei test finora compiuti in Sicilia ha raccolto migliaia di visitatori e lusinghiere recensioni da Repubblica, Vanity Fair, Glamour, Radio Deejay e persino DaWanda.com, community internazionale da un milione di visualizzazioni mensili che si occupa di hand-made e creatività.

“Adesso – ha spiegato l’assessore alle Attività produttive Angela Mazzola – in piazza Alonso Di Benedetto si svolgerà questo innovativo mercato che pensiamo possa incontrare il favore dei Catanesi, in particolare dei più giovani. Gli orari sono pomeridiani e serali: dalle 18 all’1,30 il sabato e dalle 16,30 alle 23,30 la domenica. Insomma, un mercato decisamente inusuale, calato nella suggestiva scenografia della Pescheria: gli archi della Marina, le mura di Carlo V, la fontana dell’Amenano. Insomma, un’operazione di riqualificazione del mercato storico, ma anche di promozione nei confronti dei giovani Catanesi, che stiamo conducendo di concerto con il presidente degli esercenti della Pescheria Bonaccorsi e con tutta la Prima circoscrizione a cominciare dal presidente Romano”.

“Siamo entusiasti di questa location – ha detto Sarah Spampinato – e lo è anche DaWanda, piattaforma web che raccoglie il meglio della creatività handmade in Europa e con la quale collaboriamo. Il nostro obiettivo è infatti non solo quello di incentivare l’artigianato di qualità siciliano ma anche quello di far conoscere in tutt’Europa Catania e luoghi meravigliosi come la Pescheria. Tra gli espositori ci sono i migliori makers siciliani che propongono vintage di qualità, manufatti di design e di riciclo creativo, ma anche dischi in vinile, accessori e curiosità di ogni genere”.

 

 

 

Scrivi