Il direttore sportivo del Catania, Marcello Pitino, è intervenuto in conferenza stampa dopo la vittoria sull’Andria e la salvezza conquistata. Queste le sue parole:

“Difficile affrontare queste gare, oggi contava tantissimo il nostro risultato e anche quelli di altri campi. Volevamo salvarci il prima possibile. Il Matera ha fatto la sua partita contro il Monopoli, anche se so di una traversa all’ultimo secondo…

La squadra ha dei valori, ha dimostrato di avere senso di appartenenza. Questo non è mai mancato da parte dei ragazzi. 

Qualora dovessimo ripartire noi l’anno prossimo, visto che la società rimane in vendita e non sappiamo cosa accadrà, ci sarebbero delle certezze da cui ripartire. Non abbiamo ancora ragionato su nessun aspetto? Moriero? Fino al 94′ eravamo concentrati sull’obiettivo. Siamo una società viva che sarà messa nelle condizioni di continuare il cammino. Si ripartirà senza penalizzazioni, con più serenità. 

Sono stati fatti tanti sacrifici quest’anno per garantire la continuità del Calcio Catania. La commozione oggi era visibile sui volti di tutti i protagonisti. 

Noi ci credevamo, tante volte ci hanno dato per morti ma poi il Catania è sempre resuscitato. 

La città era abituata a palcoscenici importantissimi, capisco la tifoseria. Ma noi abbiamo cercato sempre di fare il nostro dovere con il massimo impegno. Dovevamo salvare il Catania, oggi siamo qui e abbiamo rispettato il mandato che ci avevano dato. 

Avremmo voluto maggiore partecipazione, ma sappiamo che nel calcio il consenso arriva quando le cose vanno bene. Qui il momento è difficile…

I tifosi sono sempre fondamentali nel calcio, vanno riportati allo stadio”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi